Come modificare foto online con Pixenate

Con un titolo così, il tema è palese. Quindi, senza perdere troppo tempo in una probabile introduzione, scavalchiamo i passaggi standard e diciamo subito che il tema trattato e Pixenate e, più precisamente, come poter modificare in maniera del tutto gratuita le nostre foto predilette attraverso il sito web Pixenate (è possibile ricercarlo su un qualsiasi motore di ricerca oppure tramite link: http://pixenate.com).
Pixenate è un editor di foto che miscela adeguatamente svariate opzioni per il ritocco fotografico con una certa semplicità. Come già detto è online, quindi facilmente raggiungibile. Comodo, i tempi di caricamento sono quasi nulli, ci da’ la possibilità di passare subito a lavoro senza affrontare le noiose procedure standard di registrazione che oramai ogni sito web o forum richiedono. Su Pixenate.com non c’è alcun bisogno di registrarsi, è gratuito, è facile da usare. Adesso che ne abbiamo tracciato il profilo possiamo cominciare a guardare questo editor nel particolare. La pagina che subito si apre può gettare un certo abbattimento, siamo oramai poco abituati a vedere nell’immediato il succo della questione; da qui, infatti, possiamo già cominciare il nostro lavoro. Guardiamola meglio. Noteremo una piccola scritta in blu (ma perché così piccola poi?), clicchiamo su “edit” e da lì vedremo apparire un menù in tendina con un bel pulsante “sfoglia”. Clicchiamo anche quello, questo ci permetterà di scegliere e caricare la foto dal nostro hard disk sul sito web (non preoccupatevi per la privacy, il file si cancellerà subito dopo la chiusura del sito). Scegliete la vostra immagine e cliccate su “upload”. Ciò che vi troverete di fronte sarà la pagina Pixenate.com con la foto da voi scelta bella impressa al suo centro. Bene, il vero lavoro comincia in questo esatto momento. A chi è più esperto di software di questo genere non sarà sfuggito di notare che il menù presenta varie opzioni attraverso uno schema molto simile a quello di Photoshop. Varie applicazioni sono infatti le medesime. Per tutti i neofiti consiglio di armarsi un po’ di pazienza e cominciare a studiarsi il menù, controllando le diverse opzioni. Beh, è un po’ desolante, a dispetto della prima impressione, notare che in realtà siano davvero poche; applicazioni basilari, molto basilari, che non riescono a stare al passo con i tempi e che non offrono un grande piacere quando le si utilizza. Comunque sia, sperimentandole un po’ tutte ci si renderà conto che per un lavoro che non agogna a grandi successi son pur sempre valide.
Quando sarete finalmente soddisfatti (un po’ difficile, eh?) non dimenticate di salvare la vostra fotografia accuratamente ritoccata nel vostro hard disk. Troverete, in basso sulla sinistra, la scritta “save to disk” correlata di icona floppy.

pixe

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>