Come migliorare la sicurezza sul lavoro: 10 accorgimenti

E’ bene ricordare che vi sono delle normative da rispettare le quali, stabiliscono i requisiti per far in modo che il luogo di lavoro sia sicuro per tutti gli addetti.
Per comunque migliorare ulteriormente la sicurezza sul luogo di lavoro si può stare attenti ad alcuni particolari.
Il primo aspetto da tenere in considerazione riguarda le uscite di sicurezza, in questo caso occorre:
1) Avere più uscite di sicurezza distribuite nel locale in modo che, in caso di incendio o altro pericolo, le persone non si concentrino tutte su un’unica uscita. Il costo dipende dalla struttura del locale, ma viene comunque sostenuto una sola volta;
2) Segnalare in modo adeguato tutte le uscite, bastano una decina di euro;
3) Fare delle prove periodiche di evacuazione del locale, la durata non supera l’ora e il costo è pari al tempo di lavoro perso.
Un altro aspetto riguarda gli impianti del locale ed occorre:
4) Controllare spesso gli impianti attraverso contratti di manutenzione con ditte specializzate. Il costo può essere ammortizzato con il risparmio di spesa relativo a guasti che potrebbero danneggiare il locale, se non prevenuti;
5) Non riscaldare eccessivamente il locale perchè il surriscaldamento crea senso di torpore agli addetti e ciò può rallentare i riflessi in caso di pericolo. In questo caso abbiamo un risparmio di spesa.
Altro aspetto importante riguarda i lavoratori, occorre:
6) Dotarli di strumenti antinfortunistici in relazione al tipo di mansioni che svolgono, comunque un kit scarpe / elmetto si aggira intorno ai quaranta euro, si può risparmiare su quantitativi medio / alti;
7) E’ buona abitudine del datore di lavoro controllare che tutti gli addetti seguano le misure di sicurezza, anche se ritenute scomode;
8) Avere sempre a disposizione una cassetta di primo soccorso ben fornita e con materiali non scaduti. Il quantitativo dipende dalle dimensioni dell’azienda, ma i costi per un’azienda media non superano i 40 euro, comprendendo cerotti, garze, disinfettanti… E’ bene collocare le stesse in diverse posizioni nell’azienda e segnalarle in modo opportuno;
9) Organizzare all’interno dell’azienda dei corsi di preparazione per le situazioni di emergenza a cui i lavoratori dovranno partecipare. Alcune associazioni li organizzano in forma di volontariato e ci sarà solo il costo relativo al tempo di lavoro perso;
10) Rispettare gli orari di lavoro senza fare ricorso eccessivo allo straordinario. E’ dimostrato che con l’aumento dell’orario di lavoro, cala l’attenzione e si verificano più infortuni. Nel caso di periodo particolarmente carico di lavoro si possono utilizzare contratti di lavoro part time oppure di “lavoro a chiamata”.
A prima vista può sembrare che il tutto si tramuti solo in un costo ulteriore, ma in realtà, nel lungo periodo, vi è il vantaggio di non avere addetti in malattia per infortuni sul lavoro e di evitare noie giuridiche (per esperienza, nella materia giuslavoristica il datore di lavoro si trova in una posizione deteriore rispetto al lavoratore). Ho, inoltre, verificato che un luogo di lavoro che offre sicurezza, è un luogo dove si vive e si lavora meglio e produce di più e qualitativamente in modo migliore

migliorare-la-sicurezza-sul-lavoro-10-accorgimenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>