Malattie autoimmuni dei bambini: come riconoscerle

Negli ultimi tempi sono sempre più diffuse le malattie autoimmuni a causa soprattutto della cattiva alimentazione, dell’inquinamento e delle scorie radioattive presenti sempre di più nell’ambiente.

Cosa sapere delle malattie autoimmuni

Purtroppo queste malattie ultimamente finiscono con il manifestarsi soprattutto nei bambini e nei più giovani.
Come sappiamo il nostro sistema immunitario è presente nell’organismo per proteggerci dalle malattie che contraiamo stando a contatto con l’esterno.
Quando sorge una malattia autoimmune le nostre difese lavorano all’incontrario colpendo le cellule perfettamente funzionanti dell’organismo in cui si trovano. Ancor oggi non si riesce a ben comprendere perchè tutto questo accade e quali ne siano le cause e quindi si è propensi a creder che ad un certo punte le difese impazziscano improvvisamente, non riuscendo  più a riconoscere e distinguere quelli che sono gli elementi propri dell’organismo dagli agenti esterni.
Molto spesso queste malattie sono genetiche, ma negli ultimi anni si è visto che l’aumento dell’uso di farmaci molto spesso inadeguati ha determinato un’esponenziale crescita delle malattie autoimmuni.
Questo accade perchè nel momento in cui ad esempio, compare una febbre o una qualunque tipo di infiammazione siamo soliti ingerire qualsiasi tipo di farmaco per bloccarne i sintomi; questo fa si che le difese immunitarie non riescano a lavorare adeguatamente e a concludere il loro processo di guarigione, favorendo cosi l’addensarsi nel nostro organismo di agenti esterni che con il tempo possono portare ad un sfasamento delle difese e quindi alla conseguente insorgenza di malattie autoimmuni.

Nel momento in cui si presentano queste malattie il destino sembra segnato, ma non è sempre cosi. Innanzittutto bisogna individuare e studiare bene le cause che hanno portato con il tempo all’insorgenza della malattia per poi prescrive una cura nello specifico caso adeguata. Quindi di conseguenza le cure che verranno predisposte, mirano a pulire il tessuto nella sua profondità.
Attualmente purtroppo sono pochi i medici che hanno un bagaglio di conoscenze tali da permettere loro di curare bene una malattia autoimmune senza ricorrere ai soliti protocolli fatti di cortisone o/e antiinfiammatori.

La vera strada per iniziare a curare le patologie autoimmuni è rendere consapevole il paziente dei motivi reali che sono alla base della sua malattia e convincerlo  ad assumere un altro stile di vita che gli permetta di resettare il fuzionamento delle proprie difese immunitarie e di ripulire l’intero organismo dalle proteine anomale.
In Italia esistono diversi ospedali specializzati nella cura delle malattie autoimmuni nei bambini e i migliori sitrovano a Genova e a Parma.

I sintomi della malattia sono veramente pesantiquindi la cosa migliore da fare e cercare di prevenirla quanto meno, assumendo quantità di medicinali ridotte e cambiano stile di vita partendo dall’equilibrio e dalla buona nutrizione alimentare.

bambini-e-medicine

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>