Malanni di stagione: 7 consigli per ridurre la febbre

Autunno inoltrato, sulla soglia della stagione invernale e i primi freddi. O meglio, i primi
abbassamenti della temperatura improvvisi e repentini, e i primi riscaldamenti accesi negli
uffici e nelle abitazioni , con il conseguente caldo – freddo davvero nocivo : risultato , ovviamente,
raffreddori e febbrette autunnali, quelli cui ormai abbiamo fatto l’abitudine.
Cominciano però anche a circolare i primi virus influenzali , con febbri alte e sintomi quali fastidi
di stomaco e intestino , mal di testa, e così via.
Insomma, virus decisamente fastidiosi, quindi è il caso di essere almeno preparati, non potendo
contrastarne tutti i sintomi , ad abbassare la temperatura , eliminando in fretta annebbiamento
e confusione mentale dovuti all’alta temperatura.
I modi per ridurre la febbre, da quelli classici ai rimedi della nonna ( che però spesso funzionano ,
vuoi perchè hanno delle basi , vuoi per autoconvincimento della loro efficacia ) , sono molteplici.
Primo fra tutti , ovviamente , l’utilizzo della Tachipirina, nel dosaggio indicato per la propria
età , in pasticca o supposta che si preferisca. Si tratta del medicinale più adatto, un antipiretico
che si può utilizzare addirittura in gravidanza o in allattamento.
Se però non si amano i farmaci o per qualche ragione si vuole aspettare il più possibile prima
di assumerne, allora si può cercare di utilizzare metodi antipiretici naturali.
Il secondo accorgimento, infatti, consiste semplicemente nello scoprirsi , anche se con la
febbre si è tentati di fare esattamente il contrario. Infatti il corpo ad alta temperatura , esposto
alla temperatura esterna, per acclimatarsi tende a raffreddarsi, e la febbre scende.
Per la stessa ragione , un altro metodo è quello delle spugnature e delle pezze fredde, il
classico rimedio della nonna. E’ sufficiente bagnare un po’ una pezza nell’acqua tiepida , non fredda,
quindi poggiarla sulla fronte , sui polsi e sulle caviglie del/la malato /a per qualche istante e ricominciare con l’operazione più e più volte.
Questo contribuisce a far scendere la febbre un po’ più in fretta.
Quarto rimedio della nonna sarebbe fare invece le suddette spugnature con acqua e alcool,
che effettivamente funziona ugualmente molto bene.
Quinto espediente, bere tantissimi liquidi , acqua, the , succhi di frutta che si voglia.
Altro importantissimo accorgimento è quello di mantenere controllata la temperatura della casa
e della stanza : in presenza di qualcuno con la febbre, è bene che non ci sia troppo caldo
che non farebbe che peggiorare la situazione.
Infine , come la temperatura della casa, è importante anche che l’aria in casa sia salutare ( per
modo di dire , ovviamente , visto quanto sono inquinate le nostre metropoli ) : è sempre il caso ,
quindi, che l’aria sia fresca. Ogni tre ore circa, infatti , è bene che il malato cambi stanza per
almeno mezzora per permettere di spalancare le finestre nella camera da letto , o quella che
sta usando, e far entrare aria nuova.

malanni-di-stagione-7-consigli-ridurre-la-febbre

2 comments

Leave Comment
  1. Pingback: Come riconoscere e combattere la cistite | Guide online

  2. Pingback: Bronchite nei bambini: come riconoscerla e cosa fare per curarla | Guide online

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>