La lavanda usi e proprietà benefiche

La lavanda è una pianta caratterizzata da un inconfondibile colore violaceo e da un profumo delicato ma al tempo stesso molto intenso e inebriante.
Da sempre la lavanda è considerata un’erba officinale e in quanto tale è utilizzata per diversi scopi.
Innanzitutto bisogna sottolineare che la lavanda ha notevoli proprietà antisettiche e analgesiche, ed è per questo motivo un ottimo alleato contro raffreddori e influenze.
Ha inoltre notevoli proprietà calmanti e rilassanti; per enfatizzare queste caratteristiche si possono aggiungere poche gocce di essenza di lavanda ad un bel bagno caldo e si otterrà sicuramente un grande effetto benefico.
La lavanda, inoltre, dato il suo caratteristico profumo, che risulta molto gradevole all’olfatto, ma che riesce a colpire anche tutti i sensi, è spesso utilizzata come profumo sia per quanto riguarda prodotti per la cura della persona, tra i quali creme corpo, bagnoschiuma, detergenti, sia per la cura della casa. Per quest’ultimo scopo, si possono mettere alcuni rametti essiccati di lavanda all’interno di un sacchetto di lino; chiudendo il sacchetto, e riponendolo all’interno di un armadio o adagiandolo in un cassetto, si noterà che questo rimedio ha lo scopo di profumare gli ambienti e di tenere lontane le tarme.
Un altro utilizzo di questa pianta dalle mille risorse riguarda la cura dei capelli; infatti non tutti sanno che la lavanda aiuta ad eliminare la tendenza dei capelli a diventare subito unti e grassi, e favorisce in tal modo l’ottenimento di una chioma più luminosa e sana.
La lavanda, inoltre, è molto utilizzata in aromaterapia; il suo caratteristico profumo, infatti, è in grado di donare degli effetti antidepressivi ed è inoltre un coadiuvante per la distensione del sistema nervoso.
Altri utilizzi della lavanda riguardano la salute; infatti questa pianta è ritenuta un’ottima alleata per mantenere nei valori ottimali la pressione arteriosa e, inoltre, risulta essere particolarmente efficace nella cura di problemi digestivi.
A questo scopo, infatti, si possono preparare tisane a base di lavanda, che coaudiuvano i transiti intestinali e favoriscono la digestione. Per preparare queste tisane si deve portare ad ebollizione un litro di acqua e mettere in infusione all’interno di quest’ultima una manciata di fiori secchi di lavanda. Al gusto questa tisana risulterà leggermente amarognola, ma in compenso, oltre ai benefici per la digestione, si ottiene anche un effetto purificante sul cavo orale, con conseguente aiuto nel problema dell’alitosi.
Le tisane alla lavanda, tuttavia, si trovano anche in commercio, ma gli effetti benefici che si possono ottenere grazie all’assunzione di una tisana fatta in casa, che risulta essere quindi priva di conservanti, sono senza dubbio maggiori.
In conclusione la lavanda è una pianta che aiuta a stare meglio. Vari sono i benefici che questa pianta può regalare, sia per il corpo che per la mente.
E inoltre con il suo profumo e con il suo caratteristico colore risulta essere una delle piante più belle che esistano.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>