La corretta alimentazione per il criceto

I criceti sono dei piccoli animaletti domestici onnivori ( ossia che possono mangiare praticamente di tutto ), sia nel loro ambiente naturale, allo stato selvatico, che in cattività allevati dall’uomo, è proprio per questo dunque che nel prendersi cura di questi piccoli mammiferi sarà cosa fondamentale assicurarsi di fornire loro un’alimentazione varia e ricca. Presso i negozi per animali troverete senza alcun problema il mangime specifico per criceti e ogni giorno dovrete fornirgliene una porzione insieme ad un po’ di insalata verde, assolutamente scondita, ben lavata e tiepida, assicuratevi che sia sempre fresca cambiandola ogni giorno; aggiungete all’insalata anche della frutta fresca di stagione, anche questa ben lavata e sostituita ogni 24 ore per far si che sia sempre fresca; ogni due giorni integrate delle piccole porzioni di alimenti ricchi di proteine quali ad esempio i tuorli delle uova sode, formaggi non troppo grassi, tonno al naturale.
Ecco di seguito una lista completa di quelli che sono, in dettaglio, gli alimenti ideali per la dieta del criceto, quali quelli del tutto da abolire e quali, infine, gli alimenti concessi in dosi molto limitate.
Alimenti idonei:
zucchine, uva, albicocca, arancia, banana, ciliegie, fragole, kiwi, mandarini, mele, pere, prugne, susine, lattuga, mais, miglio, piselli, spinaci, riso, tonno al naturale, ricotta, avena, frumento, prezzemolo, yogurt ( eliminate le parti fibrose dagli alimenti ).
Alimenti vietati:
cioccolata e dolci di ogni tipo, belladonna, sambuco, asparagi, ravanelli, cavoli, cavolfiori, pomodori, cipolle, patate, fagioli, foglie.
Alimenti da introdurre in piccole dosi:
semi di girasole, anguria, rape, broccoli, noci, carne ( cotta ), melone, carota ( anche cruda ma cotta sarebbe meglio ), frutta secca, datteri e cetrioli.
Nel rispettare le corrette abitudini alimentari dei criceti ci sono anche delle semplici regole da seguire per non far loro mancare nulla;
– assicuratevi che abbia sempre la ciotola piena di cibo, sia con il mangime specifico che con l’insalata scondita e sempre fresca, l’animaletto non deve mai temere di correre il rischio di patire la fame.
– cercate di rispettare gli orari per riempire la ciotola quotidianamente, è preferibile farlo di sera.
– cercate di eliminare una buona parte dei semi di girasole presenti nel mangime specifico poichè generalmente sono troppi, piuttosto cercate di usare questi alimenti come premi e gratifiche.
– alle femmine in gravidanza o in allattamento vanno aumentate le dosi notevolmente e inoltre vanno integrati gli alimenti proteici con maggiore frequenza.
– non date mai alimenti dalla consistenza appiccicosa o troppo zuccherosi.
– da bere acqua naturale ( di tanto in tanto potete dargli anche succhi di frutta non zuccherati )
– assicuratevi che il contenitore per l’acqua sia sempre pulito lavandolo e cambiandone il contenuto ogni giorno.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>