Come investire i propri soldi

In questo periodo di crisi mondiale si ha una certa paura nell’investire i propri risparmi.
Questo perché non esiste un modo per investire i propri soldi in modo sicuro, e in modo tale da avere sempre a portata di mano la liquidità che ognuno di noi vorrebbe in caso di bisogno.
Consigliare un investimento oggi diventa particolarmente difficile, ma questo non vuol dire che non si possa trovare il modo di investire dei soldi in questo tempo di crisi.
Bisogna capire molte cose prima di proporre un investimento, per prima cosa bisogna capire se vogliamo un investimento a lungo termine o se vogliamo un investimento flessibile, nel senso che se abbiamo bisogno di soldi questi possono tornare tra le nostre mani con estrema facilità.
Poi bisogna capire se il nostro investimento deve portare un determinato introito o ci accontentiamo di portare a casa un discreto guadagno.
Per esempio se non ci serve liquidità possiamo pensare di investire sul mattone, questo perché è privo di rischi e soltanto con il tempo questo si trasforma in un consistente introito.
Il consiglio di investire sul mattone può sembrare banale, ma non lo è, poiché nel periodo di crisi in cui ci troviamo questo può permetterci di salvaguardare i nostri risparmi e affittando l’immobile acquistato ci da dei ricavi fin da subito.
Altro consiglio d’investimento è tenere i soldi in un conto a deposito, molte banche offrono diversi prodotti di questo tipo ma non tutti sono uguali.
Per prima cosa bisogna dire che un conto a deposito ci da la liberta di poter riavere i nostri soldi in caso di bisogno e in tempi relativamente brevi.
Per esempio il conto a deposito di IWBank ci permette di ottenere fino al 4,5% del capitale investito, questo fino a al 31 luglio 2013.
Logicamente in caso di un conto a deposito consiglio sempre di leggere molto bene il documento in sintesi che ogni banca è obbligata a produrre.
I miei dubbi nascono dal fatto che queste sono forme di investimento che non portano in cassa un capitale consistente, a meno che non si abbia un capitale veramente consistente da investire.
Per chi ha bisogno di liquidità o ha incertezze sul suo futuro i conti a deposito sono la scelta migliore.
Ho avuto modo di consigliare questo tipo d’investimento ad amici e parenti, e in questo articolo consiglio a voi l’idea di prendere in considerazione questo tipo d’investimento.
Di solito i conti a deposito non hanno spese da sostenere, ed è completamente gratuito ma non tutti i prodotti sono uguali e pertanto leggere molto bene il contratto aiuta a fare chiarezza.
I vantaggi su questi 2 tipi d’investimento sono l’affidabilità di non perdere il capitale investito e pertanto sotto questo profilo sono più sicuri delle azioni bancarie o di altri tipi d’investimento simili.
Mentre i svantaggi riguardano sempre la minima o remota possibilità che qualcosa non vada bene anche se difficile visto che sono investimenti sicuri.
Insomma nel caso una persona decida di mettere i suoi risparmi su un conto a deposito, non deve assolutamente prenderle prima del tempo poiché nel caso remoto di prenderli prima del previsto questi non danno guadagni, e si prende il tasso d’interesse minimo previsto dalla legge.
Valutare bene è l’unico rimedio per guadagnare.

inve

1 comment

Leave Comment
  1. fridavp

    Personalmente trovo conveniente la soluzione di risparmio che propone superflash del gruppo san paolo. Si rivolge ai giovani tra i 18 e i 35 anni. Prende i tuoi risparmi anche a piccole cifre (rata minimo 50 euro) e li investe. Non ti richiede una disponibilità iniziale sostanziosa e ti aiuta ad accantonare il tuo capitale nel medio o lungo periodo.
    La durata dell’investimento va dai 5 ai 30 anni. Ma cosa a mio avviso comodissima è che se in un mese si è in difficoltà a versare la rata si possono interrompere i versamenti a tempo indeterminato e riattivarli liberamente in futuro, cio’ consente una certa libertà ed autonomia dei proprio danaro.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>