Come interrogare il motore di ricerca “umano” Wolfram Alpha

Tutti i motori di ricerca funzionano allo stesso modo ed alcuni, semmai, se ne differenziano solo per la maggior cura che adottano nei riguardi della nostra privacy ma…non sarebbe bello se potessimo porre delle domande a questi strumenti di ricerca ed ottenere una risposta come fosse da una persona reale? È utopia? No. Realtà.

 

Istruzioni

  1. Il motore di ricerca di cui parliamo è il frutto dello scienziato inglese Stephen Wolfram e risponde al nome di "Wolfram Alpha" (http://www.wolframalpha.com/). Prima di utilizzarlo, vediamone alcuni esempi.

  2. Possiamo ottenere definizioni di parole, risultati di espressioni matematica (anche con l'indicazione dei passaggi), esiti di analisi chimiche. Ma non solo.

  3. Possiamo caricare immagini e chiedere quali ne siano i colori dominanti, oppure...fare delle interrogazioni in linguaggio umano quasi tutto. Ad "Alpha", in effetti, possiamo anche chiedere quale film abbia incassato di più nella serie "Star Wars" o qualche corsa di autobus passi nelle nostre vicinanze ed a che ora.

  4. Le possibilità sono davvero infinite ed è probabile che siano o saranno alla base dei cosiddetti assistenti vocali sempre più presenti sui nostri smartphone (l'ultimo è Cortana, sui Microsoft Mobile).

  5. Or dunque…sotto con le domande (per ora in inglese…)!

index4

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>