Come insegnare al vostro bambino il concetto di denaro

Nell’educazione di un figlio sono importanti molte cose : insegnargli ad avere rispetto nei confronti del prossimo , non rispondere male , nutrirsi bene… Tra tutte queste cose riveste molta importanza anche insegnargli il rispetto per le cose e in particolar modo per il denaro.
Il bambino deve percepire che i soldi sono importanti per la vita di ciascun individuo e quindi non vanno sprecati , ma al tempo stesso non sono indispensabili per vivere una vita decorosa ( certo: è inutile negare che questi non possano dare una parte di felicità a chi li possiede , ma sicuramente non comprano il rispetto e la stima delle altre persone. Questo concetto , però , dovrebbe essere chiaro anche agli adulti ; in quanto se non è compreso da questi ultimi , risulta difficile trasmetterlo ai propri piccoli ).
Come possiamo fare in modo che il nostro bambino comprenda queste cose ? Innanzitutto questo processo è una cosa graduale , in quanto non è detto che lo apprenda in poco tempo e , oltretutto , bisogna avere pazienza e non demordere nell’insegnargli queste cose.
Possiamo iniziare , magari quando il nostro piccolo ci chiede qualcosa che già ha per puro capriccio , che questo va pagato e che per pagarlo bisogna utilizzare il denaro che è frutto di lavoro e fatica e che non cresce sugli alberi.
Poi potremmo regalargli , magari in occasione di qualche evento particolare , un piccolo salvadanaio dove può mettere i soldini che gli vengono regalati , ad esempio , dai nonni o dai parenti vari.
Questo lo aiuterà a capire meglio il concetto di entrata e di uscita del denaro : infatti quando magari chiede qualcosa che non è indispensabile potete dirgli , sempre con delicatezza, che se lo vuole può utilizzare i suoi “risparmi” .
Inoltre non bisogna farsi problemi , specialmente se si affronta un periodo di difficoltà finanziaria in famiglia , a spiegarglielo : molte famiglie spesso non lo fanno pensando di proteggere i propri piccoli : ma non è giusto per due motivi :
1- Il primo è che un confronto con i genitori su questa tematica ( ovviamente affrontato con tranquillità e ben spiegato ) può aiutare i bambini a comprendere meglio il valore del denaro ( anche se bisogna sempre fare attenzione affinchè non vedano il denaro come l’unica meta della loro vita );
2 – se si mente ai propri figli su queste cose per motivazioni varie (ad esempio non far star male il bambino , farlo sentire diverso rispetto agli altri , dover dire di no , ecc …) si è poi costretti a dover aumentare le proprie spese considerando i normali capricci dei bambini delle vere e proprie “scadenze” a cui sottostare ogni mese.
Inoltre considerate il fatto che parlare e spiegare ai vostri figli queste cose fin da quando sono piccoli aiuta a migliorare la comunicazione tra voi e loro. Quindi non temete e confrontatevi!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>