Come incassare una grossa vincita alla lotteria

Giocare al lotto o al superenalotto e avere la fortuna di vincere una grande somma di denaro è il sogno di tutti.
Ma tra tasse e riscossione si ha sempre una grande confusione e pertanto è meglio fare u po’ di chiarezza a riguardo.
Per prima cosa sperate di vincere e nel caso di vincita grossa sappiate che la vostra vita cambierà di sicuro.
Ma la domanda che nasce spontanea è “ma se vinco una grossa somma di denaro come faccio a riscuoterla”.
I metodi sono diversi ed è giusto specificare che ci sono somme diverse, poiché le modalità si differenziano secondo l’entità della vincita.
Infatti fino a 5.200 euro si può richiedere di essere pagati dalla ricevitoria dove abbiamo giocato ma non sempre questa è una regola.
Mentre per importi maggiori si può percorrere 2 strade.
La prima strada è quello di rivolgersi direttamente alla Sisal, mentre la seconda strada è quella di rivolgersi ad un notaio o alla nostra banca che si faranno carico di riscuotere per noi.
Ma il dubbio nasce che dal momento che seguiamo la seconda opzione che è quella di rivolgerci ad una banca o da un notaio in questo caso ci sono dei costi da sostenere.
Pertanto oltre a pagare le tasse che di solito ci sono in una vincita bisogna pagare anche l’ente o persona che riscuoterà per noi.
Il mio consiglio è quello di rivolgersi direttamente alla Sisal ma se volete anche l’opzione della banca è sicuramente una buona idea, mentre non consiglio affatto di rivolgersi ad un notaio.
A riguardo la mia esperienza è quella della vincita che mio padre fece tanto tempo fa.
Non vinse molto ma a quel tempo erano soldi, infatti vinse 20.000.000 delle vecchie lire circa 100.000 euro.
Logicamente il primo pensiero dopo la gioia della vincita e stata quella di riscuotere e pertanto mio padre si rivolse alla banca e dopo aver fatto fotocopie della giocata vincente e messo un po’ di firme qui e la dopo circa 1 mese i soldi erano disponibili sul conto corrente.
È stato il modo più semplice a quel tempo per mio padre nel riscuotere la vincita.
Per quello che riguarda i costi sostenuti nell’affidare questo compito di riscossione direttamente alla banca non li ho mai conosciuti ma il tutto dipende molto dal tipo di banca e dal rapporto che si ha con la banca.
Poi molto dipende anche dalle somme che si vincono, poiché nel caso di mio padre questa vincita è stata fatta circa 20 anni fa e molto è cambiato.
I vantaggi nel affidarsi alla banca è quello di non dover muovere un dito poiché ci pensava in tutto e per tutto la banca.
Mentre il svantaggio nel rivolgersi ad un notaio sono i costi molto alti da sostenere.
Bisogna anche dire che nel caso di una grossa vincita non si guarda la parcella del notaio ma si parla di cifre molto alte che cambiano veramente la vita.
L’importante è non farsi prendere dalla follia che di solito prende chi vince grandi somme di denaro.
Avere un equilibrio a riguardo è molto importante e fondamentale.

incassare vincita lotteria

2 comments

Leave Comment
  1. akira

    articolo inutile spiegato malissimo. Ti sei dimenticato del perchè rivolgersi al notaio… FInchè si tratta di piccole vincite fino a un max 50mila euro si può andare anche direttamente in Sisal o in banca ma se vinci tipo 10 milioni di euro conviene andare dal notaio per mantenere l’ANONIMATO. Il notaio si prende il tra il 3-45 del totale che saranno sui 300-400mila euro ma nessuno nel paesello saprà che hai vinto 10milioni ed eviterai tutte le conseguenze che genera l’invidia e al’avidità di conoscenti e amici. Se incarichi la banca nell’arco di poche settimane lo sapranno tutti e inizieranno ad assillarti. Il notaio invece è tenuto per legge al segreto professionale e va lui a ritirare il premio e poi te lo versa su un conto che hai scelto tu senza che nessuno possa saperlo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>