Il bilanciamento del bianco nelle fotocamere digitali

Comprendere appieno il significato del bilanciamento del bianco nelle fotocamere digitali, ci consente di migliorare la qualità delle nostre immagini. Cominciamo dal principio. Tutto viene riferito al modo di interpretare i colori da parte delle fotocamere digitali, che è diverso dall’occhio umano, per via della sensibilità. Facciamo un esempio, la luce che illumina una scena che noi vogliamo riprendere, naturale come la luce solare, o artificiale come quella di neon o lampadine, non è sempre la stessa, ma può cambiuare a seconda delle ore del giorno, ad esempio, o delle condizioni atmosferiche, quindi potremmo avere delle dominanti di colore calde o fredde.
Nelle moderne macchine fotografiche digitali la misurazione della temperatura del colore ed il bilanciamento del bianco viene effettuato da appositi sensori, a differenza delle fotocamere analogiche che sfuttano il bilanciamento del bianco impostato sulla pellicola dal produttore. Ma vediamo in cosa consiste. Questi sensori producono nell’immagine un bianco puro e, le sfumature di colore corretto di riflesso. Esempio, se nel bianco vi è una parte di verde, per la fotocamera stessa, questa parte resterà in tutte le altre immagini, di conseguenza sottrae, quella parte di verde dall’immagine. Possiamo comunque dire che, nella maggior parte delle situazioni, è la fotocamera digitale stessa che si occupa del bilanciamento del bianco, offrendoci così delle immagini fedeli del soggetto.
Vi sono comunque delle situazioni in cui questo automatismo può andare in crisi, ad esempio in un ambiente interno in cui si trovino diversi tipi di illuminazione. da quella solare, una luce alogena, oppure una lampada da scrivania, in questi casi può succedere che la nostra fotocamera digitale non riesca a fornirci le immagini fedeli del soggetto, a questo punto bisogna intervenire, sulla fotocamera digitale, selezionando l’opzione più corretta di bilanciamento del bianco, notte, neon e, cosi via.
Tutte le fotocamere digitali di ogni tipo, e di ogni fascia di prezzo, consentono anche di effettuare il bilanciamento del bianco, in modo manuale.
Puntiamo la nostra fotocamera digitale su di un foglio bianco, posto naturalmente nell’ambiente in cui intendiamo fare le nostre fotografie e, il sistema regolerà così tutte le tinte. Ricordiamoci che se abbiamo impostato il bilanciamento del bianco per scattare fotografie in un determinato ambiente, di resettarlo, quando andremo ad agire in una situazione completamente diversa.
La correzione di fotografie non bilanciate, può essere effettuata anche a posteriori, con un buon programma di fotoritocco, ma è sicuramente meglio e, molto più semplice se ci adeguiamo prima di scattare le nostre fotografie.
A questo punto siamo sicuramente pronti per scattare le nostre fotografie, con il vantaggio di avere delle immagini perfettamente bilanciate, quindi prive dello svantaggio di tonalità di colore dominanti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>