Come igienizzare la lavatrice ed eliminare i cattivi odori

Vi è mai capitato che, aprendo la lavatrice, venite travolti da puzza di muffa o acqua stantia? Ebbene, questo può succedere se la lavatrice non è nuova ed è passato diverso tempo da quando avete avuto l’occasione di pulirla.

Ogni elettrodomestico ha bisogno di manutenzione e pulizia regolari, e la lavatrice non è da meno. Per funzionare in maniera efficiente, ed evitare panni rimasti sporchi a causa della muffa, è quindi giusto premurarsi di eseguire tale pulizia. Non temete, igienizzare l’elettrodometico in questione è più semplice di quanto possa sembrare.

Per aiutarvi, vi elenchiamo di seguito alcuni facili ed accessibili suggerimenti per avere una lavatrice sempre al massimo, igienizzata e profumata.

* Una volta al mese eseguite un lavaggio senza carico, programmando la lavatrice in modo che la temperatura sia al massimo: in questo modo anche lo sporco ostinato verrà sciolto dall’acqua bollente, e ciò dovrebbe portare all’eliminazione dei cattivi odori.

* In alternativa, se questo non è sufficiente, utilizzate dell’aceto di sidro di mele ad una temperatura massima di sessanta gradi.
L’aceto è acido solo al 5% e dunque ciò non comporta rischi per la lavatrice, ma in compenso difficilmente rimarrà qualsiasi residuo dei cattivi odori nel vostro elettrodomestico.
Potete decidere di versare l’aceto nella vaschetta del detersivo o direttamente nel cestello della lavatrice.

* Se nonostante i lavaggi e l’utilizzo dell’aceto il cattivo odore persiste, allora controllate e pulite anche il tubo di alimentazione dell’acqua. Spesso dei residui possono infatti rimanervi senza che voi ve ne accorgiate!

* Potete utilizzare l’aceto anche per rimuovere il calcare. Come suggerito poco prima, potete decidere di versarne un bicchiere nella vaschetta del detersivo oppure direttamente nel cestello, per dunque programmare l’elettrodomestico affinchè effettui un lavaggio a vuoto.

* Quando la lavatrice è spenta e non in funzione, ricordate sempre di lasciare lo sportello del cestello aperto. In modo tale favorirete il passaggio dell’aria, favorendo così l’asciugatura di tutta l’acqua, che magari è rimasta all’interno della lavatrice stessa.

* Quando vi capita, provate a far confluire il residuo d’acqua rimanente nella lavatrice direttamente nel tubo di scarico, senza aspettare che si asciughi da sola.

* Ricordatevi di tenere puliti i filtri di carico e scarico dell’acqua. Spesso infatti possono intasarsi, creando spiacevoli incidenti.

* Periodicamente, pulite le gomme e le guarnizioni che adornano la chiusura del cestello, così come vanno pulite anche le vaschette del detersivo e dell’ammorbidente.

Questi semplici suggerimenti sono facili da seguire, e con così poco la vostra lavatrice, oltre a durare di più, vi concederà un pulito fresco e profumato.

lavatrice igienizzare

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>