Guida alla liposuzione

Oggi giorno la stragrande maggioranza delle donne vuole apparire bella e giovane senza fare tanti sforzi e con risultati eccellenti. Proprio per questo sempre più spesso si ricorre alla chirurgia estetica sottoponendosi a dei veri e propri interventi sia facciali sia del corpo. Uno degli interventi più diffusi, scelto da tantissime donne( ma non sole) sia giovanissime che non, è la liposuzione.

Che cos’è la liposuzione e come avviene

La liposuzione è un intervento mediante il quale si aspirano i depositi di grasso sotto la pelle che viene rimosso tramite una cannula (tubo cavo) e aspiratore (dispositivo di aspirazione).
Nella grande maggioranza dei casi l’intervento viene fatto mediante l’utilizzo di cannule riutilizzabili che vengono usate negli anni per operare decine se non centinaia di pazienti. Naturalmente è necessario accertarsi che la cannula sia sterilizzata dal medico o dal suo personale, ma comunque esistono in commercio anche cannule usa e getta.

Le liposuzioni possono essere classificate in base alla quantità di fluidi che vengono immessi e rispetto al modo in cui viene adoperata la cannula.Secondo questa classificazione abbiamo:

Secco liposuzione: da come si può ben capire dal nome questo metodo non utilizza nessun tipo di iniezione del fluido e quindi l’intervento si dice a secco;

-Wet liposuzione: In questo caso, il volume utilizzato è circa la stessa quantità il volume di grasso dovrebbe essere rimosso. Questo metodo è il privilegiato fra i chirurghi estetici e in un questo caso la paziente potrebbe essere sottoposta anche ad anestesia locale o totale;

-Liposuzione tumescente : questa tecnica vede il chirurgo iniettare nella zona in cui si deve togliere il grasso un liquido anestetico locale e vasocostrittore. In questo modo si crea uno spazio tra il muscolo e il grasso in eccesso da aspirare e questo spazio poi ospiterà la cannula. Anche se si inietta una buona dose di anestetico, a causa del liquido vasocostrittore, questo farà effetto solo nell’arco di 24-36 ore;

Liposuzione laser assistita: Utilizza invece l’energia termica che si presenta meno invasiva degli altri metodi.

Inoltre la liposuzione si suddivide in diverse specie a seconda del tipo di operazione che viene effettuata. Abbiamo in tal caso:

SAL- liposuzione aspirante assistita: è il metodo classico di liposuzione attraverso la quale il medico inserisce all’interno di una piccola incisione una cannula sottilissima e attraverso dei movimenti specifici fa si che il grasso si stacchi per poi essere aspirato in contenitori vuoti;

UAL – Liposuzione assistita ad ultrasuoni: Attraverso questo tipo di liposuzione viene utilizzata e inserita in una piccola incisione una cannula che emette degli ultrasuoni e che favorisce quindi lo stacco del grasso in eccesso che viene più facilmente aspirato

PAL- Liposuzione power-assistita: In questo tipo di liposuzione si utilizza una cannula con movimenti meccanici che evita al medico di fare quelli manuali;

- Acqua liposuzione assistita: con questa liposuzione si immette un fascio sottile di acqua a forma di ventaglio che facilita il distacco dello scarto adiposo prima dell’inserimento di una cannula specifica prima dell’aspirazione;

Dopo una qualsiasi liposuzione sul corpo restano delle piccole aperture che dovranno sanarsi da sole proprio per non lasciare segni di cicatrici. Qualunque sia il motivo in genere vi si sconsiglia di ricorrere ai bisturi.

guida-alla-liposuzione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>