Un guardaroba speciale: come fare vestiti per i vostri bambini

Se si è abili nel lavorare all’uncinetto o ai ferri si possono realizzare abitini, gilet e magliette per bambini seguendo semplici schemi che si trovano su molte riviste di lavori manuali di questo tipo.

Con i ferri, in particolare, si possono realizzare dei capi morbidi e caldi usando diversi tipi di lana (il costo dell’operazione, oltre alla fatica del lavoro manuale va ricercato nel tipo di lana scelto, ve ne sono di tutti i prezzi) o più freschi ed estivi usando il cotone.
Con pezzi di stoffa di diverso tipo si può mettere a frutto la propria abilità nel cucire per realizzare abitini, canotte, gonnelline, pantaloncini e chi più ne ha più ne metta.
Nella scelta dei materiali suggerisco di riciclare un vecchio paio di jeans per dare vita ad una gonnellina per una bambina con gilet abbinato, il tutto da decorare come meglio si crede (con pailettes, applicazioni di pezzetti di stoffa colorate, ma anche decorazioni con colori per stoffe, brillantini per stoffe e simili). Se avanza un pezzo di jeans si può pensare anche ad un accessorio abbinato, come ad esempio una borsetta.
Anziché iniziare la realizzazione da zero si possono sfruttare indumenti dei grandi per ricavare vestitini per i più piccoli: penso anche a magliette in cotone che possono essere riutilizzate (ovviamente se versano in buone condizioni) come pezzi di stoffa da usare per i più piccoli. Anche in questo caso si può pensare di decorare con colori per stoffe, applicazioni, perline e simili. Il tutto per rendere il capo più originale e particolare .

Nel realizzare abitini per le femminucce ci si può anche limitare a qualche cosa di semplice che possa poi essere arricchito con delle cinte ed accessori vari. Per i maschietti in genere ci si può sbizzarrire meno visto che meno si prestano di quanto invece non faccia il look da femminuccia.
Con la lana si possono realizzare anche degli scaldamuscoli magari abbinati a gonne o sciarpine, per meglio riscaldare le più rigide giornate estive ma anche per rilanciare una moda che era molto gettonata negli anni passati. Un modo per valorizzare una parte del corpo – le gambe – con un accessorio più utile che di mero decoro. Stiamo parlando di bambini per cui l’obiettivo non è quello di valorizzare le gambe (non quanto lo si potrebbe fare con una ragazza o una donna) ma di riscaldarle!

Il costo della realizzazione di abitini per bambini varia a seconda del materiale che si usa: se si riciclano vecchi indumenti degli adulti si abbattono i costi ma se si scelgono materiali prestigiosi – di stoffe costose se ne trovano molte – allora il discorso cambia. Così come nell’uso degli accessori che vanno a decorare gli indumenti ci si può sbizzarrire da quelli più semplici ed economici a quelli più sofisticati e preziosi.
Se si è abili con forbici ed ago, con ferri ed uncinetto la realizzazione di abiti per bambini diventa anche un passatempo e pur richiedendo una certa applicazione può permettere un buon risparmio e, soprattutto, permette di indossare dei capi unici e che sicuramente nessun altro bambino indosserà.
E’ sempre più raro vedere bambini che indossano abiti realizzati a mano dalle loro mamme mentre in passato era una pratica più comune.

guardaroba-speciale-fare-vestiti-vostri-bambini

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>