Come gestire lo stress

Stress nel 2010?E’ prassi quotidiana. Ci sentiamo tutti “stressati”. Il termine è ormai di uso comune e spesso è utilizzato in modo improprio, ma a ben vedere, qualsiasi situazione – chimica, psichica, fisica etc etc – riesca ad esercitare uno stimolo dannoso a cui segue una reazione del nostro orgasmo, è catalogabile come stress. Vita frenetica, incomprensioni o insoddisfazione, possono essere cause di stress e, se non adeguatamente gestiti, possono condurre a stati patologici della malattia, può manifestarsi in diversi modi – da semplice irritabilità a casi di rallentamento della capacità cognitive – e per evitare che un sintomo degeneri fino a costringerci ad assumere medicinali, basta attenersi a semplici regole. Sport, corretta alimentazione, tempo da dedicare a se stessi – consigli che già conosciamo – ma c’è altro: Respirare nel giusto modo.
L’importanza della respirazione profonda per gestire lo stress, è poco nota. Una successione di respiri lenti e profondi, se possibile accompagnati da luce soffusa, quiete o musica dolce in sottofondo, può far miracoli per la vostra psiche. Con il respiro lento e profondo muoviamo il diaframma – lo spingiamo verso il basso mentre inaliamo e verso l’alto mentre espiriamo – così facendo permettiamo ai polmoni di avere una maggiore espansione e di assumere maggior ossigeno e espellere dall’organismo quantità maggiore di anidride carbonica.
Gli effetti immediati di questa respirazione sono una sensazione diffusa di calma e benessere ed un aumento vitalità , ma vi sono anche benefici fisiologici per l’ organismo: Abbassamento della pressione arteriosa e della frequenza cardiaca, miglioria del rapporto ossigeno – anidride carbonica nel sangue, riduzione degli ormoni dello stress e dell’accumulo di acido lattico nei tessuti muscolari e miglioria delle funzioni del sistema immunitario. Sembra impossibile che solo respirando col diaframma possiamo aiutare il nostro organismo a funzionare meglio, ma è la scienza medica a dirlo.
Io dopo aver provato reichi, pilates, yoga e altre discipline impronunciabili, in qualsiasi momento mi senta tesa o ansiosa, mi dedico qualche minuto per ritrovare la calma e affrontare la vita più serenamente. Provate, non ci sono controindicazioni.
Chiudete gli occhi, se vi aiuta a rilassarvi, e ponete una mano sulla pancia – vi sarà utile per capire il metodo, poi potrete toglierla -, fate un respiro profondo inspirando dal naso e, gonfiando la pancia e non il torace, sentite i polmoni che si riempiono. Trattenete il respiro per pochi secondi e godete della pienezza del respiro. Espirate dalla bocca lentamente, senza forzare, e immaginate di espellere insieme all’aria, problemi e preoccupazioni. Ripetete la respirazione concentrandovi solo sul respiro. Tutto qui, rimarrete sorpresi di come, un gesto naturale come il respirare, se fatto nel modo giusto, possa portare tanto beneficio. E’ un toccasana per il vostro organismo e vi aiuta a gestire lo stress, fatelo diventare buona abitudine.
Buona respirazione.

gestire-lo-stress

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>