Come gestire il mal di schiena in gravidanza

La gravidanza è l’esperienza più emozionante intensa e complicata che ci sia. I fattori psicologici indicati dai libri o dai giornali sono diversi e di ogni genere ma alla fine per ogni donna è un percorso molto personale con sfumature che cambiano ogni giorno dal primo in cui si scopre di aspettare un bimbo, fino al giorno del parto. I fattori fisici invece ahimè, sono tutti tra quelli descritti con precisione in ogni testo, dalle nausee al mal di schiena nessuna futtura mamma può sottrarsi dal sopportare, ogni mese fino al nono, tanti piccoli disturbi. Come gestire il mal di schiena in gravidanza? Innanzitutto tenendo sotto controllo il peso (la crescita del pancione non è proporzionale al peso del piccolo), è poi indispensabile camminare o meglio passeggiare almeno una volta al giorno. Sostegni come fasce elastiche, dubito che possano effettivamente aiutare a risolvere il problema, possono forse contribuire ad alleviarlo anche se ogni pancione ha una sua forma e fisicità che a volte non tollera alcuna costrizione. Certo è ottimale la ginnastica in acqua specifica per gestant.i che aiuta a rilassare tutta la muscolatura della schiena in particolare la zona lombare, che in questo periodo è la zona che maggiormente sopporta il peso della pancia. Dal punto di vista della mia esperienza personale che mi ha visto crescere di soli 8 chili (con un bimbo nato di 3 Kg e 100 g), sostengo sicuramente la ginnastica dolce e/o quella in acqua che non ha controindicazioni importanti. Svantaggi ?! Direi nessuno, vantaggi ?! Tanti, si evitano medicine o unguenti miracolosi, e durante i corsi che ormai sono presenti in diverse piscine italiane, ci si rilassa ritagliando un po’ di tempo per se stesse dimenticando la quotidianità, si condividono ansie e paure con le altre future mamme e perchè no, si possono instaurare nuove amicizie. Dopo il parto il mal di schiena si allevierà? – A questa domanda si può rispondere affermativamnete nei primi mesi di vita, ma appena il proprio cucciolo comincerà a crescere e lo si terrà in braccio per coccolarlo magari perchè di notte combatte con i suoi primi raffreddori, quasi certamente il mal di schiena ritornerà. Armate allora di sana e illimitata pazienza si cercherà di attendere il giorno in cui il piccolo camminerà da solo e credo che solo allora il mal di schiena scomparirà definitivamente. E quando ormai il problema magicamente ci sembra risolto ecco che il quesito più importante e ricorrente ce lo porranno amci e parenti che ci saluteranno dicendo; “A quando la sorellina”?

gestire-il-mal-di-schiena-gravidanza

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>