Come funzionano le caldaie combinate

La caldaia combinata è un apparecchio che produce acqua calda ad uso igienico-sanitario e per il riscaldamento.
Come funziona una caldaia combinata? La caldaia combinata è progettata per essere installata ad incasso nel muro in luogo parzialmente protetto e privo di polveri, oggetti o materiali infiammabili.
Prima di mettere in funzione una caldaia bisogna effettuare i collegamenti idraulici stabilendo la potenzialità termica dell’apparecchio e calcolando il fabbisogno di calore dell’edificio.La caldaia è alimentata dall’impianto elettrico che ne permette il funzionamento grazie all’erogazione dell’energia elettrica.

*La caldaia è collegata ad un impianto interno da dove proviene il combustibile (metano o GPL); una volta che è stato effettuato il controllo della pressione e la regolazione della stessa deve essere sigillata la vite di regolazione.
Tra la caldaia e l’impianto di riscaldamento di solito vengono montate delle valvole di intercettazione che consentono l’isolamento della caldaia dall’impianto.
Una caldaia combinata può funzionare con alimentazione a Metano o G.P.L, in questo caso per funzionare correttamente è necessario cambiare l’ugello del bruciatore.

*Alla caldaia è collegato l’impianto di evacuazione costituito da canne fumarie collettive o camini singoli a tiraggio naturale e l’impianto di distribuzione del liquido di riscaldamento costituito da radiatori, serpentine a pavimento o a parete, l’acqua viene trasportata dall’impianto idrico alla caldaia attraverso l’impianto sanitario.

Esistono diversi tipi di caldaie combinate:

*Caldaie combinate senza tubo di scarico della canna fumaria o dispositivo di scarico, in questo caso l’evacuazione dei fumi di scarico avviene attraverso l’impianto di tiraggio costituito da un piano di cottura.

* Caldaie collegate a canne fumarie collettive o a camini singoli a tiraggio naturale per apparecchi a camera stagna provvisti di ventilatore nel circuito di combustione.

* Caldaie a tenuta stagna che hanno l’impianto di scarico e quello di prelievo dell’aria collegati all’esterno.

Il consumatore che si accinge ad acquistare una caldaia combinata dovrebbe sempre tenere in cosiderazione quattro aspetti:

*Affidabilità dell’azienda costruttrice.

*Che tipo di garanzia viene offerta e se il locale centro di assistenza è affidabile ed efficiente.

*Consumo energetico dell’apparecchio.

* Prezzo.

Tra le marche più importanti che operano nel settore è da annoverare la Ferroli che produce caldaie combinate murali in rame da incasso per esterno o interno. Si tratta di apparecchi che funzionano a flusso forzato adatti per riscaldamento e produzione istantanea di acqua calda sanitaria.
Il buon rapporto qualità/prezzo dei modelli presenti nel catalogo è uno dei motivi di successo e di diffusione delle caldaie della Ferroli che produce apparecchi in grado di garantire consumi energetici contenuti e un risparmio sulle spese di riscaldamento.

Prezzo: Si parte dai 450/500 euro sino a superare i 2000 euro, la differenza di prezzo è dovuta principalmente alle caratteristiche tecniche e al consumo energetico.
Altri fattori che incidono sul prezzo sono il tempo di reazione intercorrente tra il momento in cui la caldaia entra in funzione e la fuoriuscita di acqua calda dal rubinetto; la potenza termica del riscaldamento e del sanitario, la portata di acqua e la potenza elettrica assorbita.

Svantaggi: Sensibili differenze di prezzo, incapacità del consumatore di saper leggere le schede tecniche e il conseguente rischio di effettuare un acquisto sbagliato, centri di assistenza spesso non affidabili.

Vantaggi: Alto livello tecnologico, apparecchi di fascia media che offrono un buon rapporto qualità/prezzo.

Caldaia Combinata

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>