Come funziona icloud

iCloud è un software per l’archiviazione di dati di ogni tipologia, permettendo di sincronizzarli su diversi dispositivi.

Punto di partenza è, come accedere?
Possiamo utilizzare iCloud sul nostro computer, sia esso Mac o Pc, tramite un dispositivo della Apple, come iPhone, iPad, iPod, oppure tramite internet visualizzando la pagina “www.icloud.com”.
Necessario è creare un Apple ID, attraverso iTunes. Bisogna accedervi, andare nel menu “store” e mettere “crea account”. Seguendo le istruzioni si avrà un nuovo account personale. Diversamente, se abbiamo appena acquistato un Mac, l’account potrà essere creato durante il primo avvio.
Una volta creato l’ID si può proseguire per utilizzare iCloud.

Per usare il servizio è necessario avere iOS 5 e OS X 10.7 Lion o superiori.
I servizi offerti da questo software sono gratuiti, almeno quasi tutti. Una delle funzioni principali è la sincronizzazione con iCal.
Tra le funzionalità abbiamo la possibilità di avere un backup di dati online, quindi molto utile se ad esempio passiamo da un vecchio dispositivo ad uno nuovo.
Come fare? Basta accedere all’account Apple (ecco perché è fondamentale crearlo) dalla nuova piattaforma e avremo tutti i nostri dati esattamente com’erano. Consigliabile, è pertanto fare un salvataggio dati sulla piattaforma virtuale, inserendo video, foto e quant’altro vogliamo conservare. Musica e applicazioni non possono essere salvate. Non vanno però disperse, a questo serve difatti il server della Apple. iCloud ricorderà la musica e le applicazioni in vostro possesso ma semplicemente non le copierà nel vostro profilo online, poiché andrebbe ad occupare uno spazio inutile.

Per gestire le foto e video, esiste anche Photo Stream che lavora in sincronia con iCloud. Quando ad esempio con il vostro iPhone registrate un video o scattate una foto, questi vengono direttamente salvati all’interno di iCloud, poiché è impostato come azione predefinita. Da un lato la cosa è positiva poiché evita continui backup, dall’altra però non lo è, salverà anche cose che non intendiamo conservare, occupando inutilmente spazio. Photo Stream invece, è fondamentale. Esso permette di conservare le immagini nell’iCloud senza però utilizzare lo spazio a disposizione.
Per ciò che concerne i documenti invece, essendo i dispositivi sincronizzati, quando salviamo un doc su iPhone, sarò visibile tranquillamente su iPad.
Va ricordato che, se si vuole tenere a bada lo spreco di spazio, è bene disabilitare il backup automatico dei dati su iCloud.

iCloud

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>