Come far fronte alla disoccupazione del coniuge

Che cosa succede se vi sposate e il vostro coniuge perde il suo lavoro poco dopo? La disoccupazione è una cosa che può riguardare chiunque e in qualsiasi momento. Se succede al vostro coniuge, soprattutto nelle prime fasi del matrimonio, può essere devastante. Venire licenziati può abbassare la propria autostima. Il disoccupato si sente come se avesse deluso sia il datore di lavoro che la famiglia e soprattutto se stesso. Spesso, lui o lei vive questo evento come un fallimento e si preoccupa per il futuro, ma possiamo e dobbiamo aiutare il marito o moglie disoccupata, ecco come fare per sostenere il coniuge disoccupato. Quando il coniuge perde il suo lavoro, facciamo qualcosa di speciale come preparare il suo piatto preferito, andare insieme ad una partita di pallone, o semplicemente trascorrere più tempo insieme. Oltre a fornire una distrazione, questi tipi di gesti mostreranno al vostro coniuge che lui o lei vale più di un lavoro e che ami lui o lei per quello che è e non per il lavoro che fa o che ha. Dopo aver dato un paio di giorni di tempo al coniuge per superare il colpo iniziale per la perdita del lavoro, non si dovrebbe mai fare pressione per trovare un nuovo lavoro . Anche la pressione più sottile, come chiedere spesso a che punto è con la ricerca di lavoro, può essere vista dal coniuge come una pressione che può solo rendere le cose peggiori. La sensazione che è una delusione per gli altri, ridurrà ancor di più la fiducia in se stesso e farà si che trovare un lavoro diventerà molto più difficile. C’è una linea sottile che separa incoraggiare il coniuge e diventare pressante ed è importante riuscire a non oltrepassarla. Bisognerebbe incoraggiare il marito o la moglie, mettendo in evidenza le sue capacità che saranno quelle che dovrà esporre nei futuri colloqui di lavoro, ma attenzione a non esagerare con i complimenti o non crederanno ai vostri complimenti e si rischia di sembrare falsi. Dite loro la verità e mettete in luce le vere qualità che potrà esporre come sua caratteristica al nuovo datore di lavoro. Alcune persone pensano che il coniuge disoccupato dovrebbe dedicare la sua giornata alla pulizia della casa e a cucinare pasti elaborati . Se non è successo prima, probabilmente non accadrà neanche ora. Inoltre, il vostro coniuge dovrebbe trascorrere la sua giornata a pensare e trovare la soluzione su come fare ad ottenere un nuovo lavoro. Come facevate prima, anche ora dovrete condividere le faccende domestiche. Cercate di tagliare le spese , mettendo da parte qualche soldo in più nel caso in cui il coniuge rimane disoccupato per più tempo del previsto ed evitate i lussi come le vacanze, fino a quando le cose non cambieranno. Indebitarsi infatti, potrebbe solo peggiorare le cose e rischiare di far entrare in crisi anche la coppia, spesso infatti uno dei motivi della fine di un matrimonio è proprio dovuto a problemi di natura economica. Criticare il vostro coniuge causerà solo tensione, che porterà ad una spaccatura in un momento in cui il vostro coniuge ha invece più bisogno di voi; la cosa migliore da fare è quella di offrire dei consigli e dei suggerimenti cercando di essere più sensibili possibile e quindi intervenire solo se il coniuge chiede il vostro aiuto. Insomma come in molti campi, anche in questo caso il tatto e la sensibilità sono alla base di un problema come la disoccupazione del coniuge.

Disoccupazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>