Per un ferro da stiro pulito alla perfezione

Le nonne suggerivano, un tempo, di usare l’aceto per pulire alla perfezione il ferro da stiro. E l’uso dell’aceto resta, da generazione in generazione, un metodo tra i più comuni per la pulizia del ferro da stiro.
Per avere un ferro sempre al massimo delle sue condizioni è necessario tener presenti alcuni accorgimenti che contribuiscono a mantenerlo pulito e funzionale il più a lungo possibile.

Come mantenere sempre in forma il ferro da stiro

Innanzitutto è necessario controllare che non si formi calcare all’interno del serbatoio dell’acqua. Un’evenienza tutt’altro che rara! Per avere un serbatoio pulito e libero dal calcare è sempre l’aceto che corre in soccorso visto che se ne può diluire un cucchiaio in un litro d’acqua per poi inserire il tutto nel serbatoio da pulire. Si lascia in posta per un quarto d’ora, poi si fa fare vapore fino a che tutto il serbatoio non si libera del liquido.  L’aceto agisce sul calcare e il serbatoio è presto pronto per l’uso.

Importantissime anche le condizioni della piastra che va materialmente a finire sui tessuti. Pulizia che è indispensabile sempre, anche quando non ci sono particolari problemi,èò+ù ma che lo è tanto più quando la piastra risulta sporca per averla passata su qualche materiale che ha lasciato il segno.
Posto che in commercio esistono degli specifici prodotti per la pulizia della piastra, suggerisco qualche rimedio casalingo. Mia nonna mi ha insegnato ad usare il sale grosso: lo si deve inserire in un sacchettino di carta che poi va sistemato sull’asse da stiro. Dopo aver fatto scaldare la piastra del ferro la si passa sopra al sacchetto e lo sporco dovrebbe dileguarsi.
Altro metodo casalingo consiste nell’uso del limone. L’uso è molto semplice: il limone va diviso in due parti e va strofinato sulla piastra, passandolo per bene sulle parti più sporche, per poi pulire il tutto cun un panno umido, di quelli che non lasciano peletti al suo passaggio. Va bene anche un panno di cotone, anzi io lo consiglio visto che lucida la piastra alla perfezione.
Anche il bicarbonato è efficace per la pulizia della piastra. Questa volta va applicato sulla piastra leggermente riscaldata (a differenza degli altri due casi in cui la piastra resta fredda) e va passato con un panno in microfibra. Io consiglio di evitare spugnette abrasive a meno che non siano molto delicate altrimenti si rischia di graffiare la piastra e non è buona cosa. Il bicarbonato agisce in modo delicato sullo sporco per cui se si ha una piastra particolarmente sporca può anche essere necessario ripetere più volte l’operazione.
In ogni caso la piastra va pulita alla perfezione prima di passarla nuovamente sui tessuti: nel caso dell’uso dell’aceto contro il calcare all’interno della caldaia bisogna controllare che il liquido sia del tutto evaporato prima di riprendere a stirare altrimenti si rischia di macchiare i capi.

Per una corretta manutenzione e pulizia del ferro da stiro, inoltre, è importante spolverarlo esternamente e assicurarsi che il filo dell’alimentazione non si rovini e non si squami: potrebbe anche essere pericoloso per cui, in questo caso, andrebbe fatto sostituire al più presto.

APPROFONDISCI LA GUIDA: Come pulire il ferro da stiro

ferro-da-stiro-pulito-alla-perfezione

1 comment

Leave Comment
  1. Pingback: Come pulire la piastra del ferro da stiro | Guide online

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>