Come farsi una pedicure professionale in sette semplici passi

Il pedicure va curato in tutte le stagioni, anche quando i piedi sono nascosti da scarpe e stivali.

I piedi sono una parte importante del corpo…sostengono il peso del corpo e ne consentono l’appoggio e la deambulazione.

Oltre alle comuni norme igieniche ( accurata e frequente pulizia, taglio delle unghie…) è particolarmente importante la scelta di una calzatura adatta.

Ma ci sono varie affezioni esterne, cioè dei tegumenti….come i calli, i duroni, l’unghia incarnata, le verruche, la ipersudorazione per cui occorre una particolare attenzione .
Il miglior trattamento rimane il pediluvio con sostanze astringenti ( allume, foglie di noce) o antisettiche ( solfato di zinco); efficaci rimedi contro l’eccessiva sudorazione si dimostrano pure i saponi acidi e il talco.

Anche noi stessi possiamo diventare brave estetiste per un pedicure professionale .

Per risparmiare denaro e tempo prezioso, io uso questi trucchi che si risolvono in sette semplici passi.

1.

Prendo un seggiolino e mi siedo accanto al bidet per cominciare il pediluvio

Riempio una bacinella di acqua tiepida con un po’ di amido di riso e metto i piedi a bagno, in modo da rimuovere facilmente le cuticole ammorbidite e gli eventuali calli.
2.

Prendo poi una manciata di sale grosso per iniziare lo scrub ai miei piedi: massaggio entrambi i piedi che piano piano si sgonfiano e che sentono nello stesso tempo un beneficio anche per la circolazione del sangue.
3.

Uso la pietra pomice sull’alluce e sui talloni che sono le zone con la pelle più dura . La pietra pomice elimina i duroni e le callosità mettendo in risalto la bellezza dei miei piedi. Utilizzo una crema esfoliante per eliminare i calli più piccoli nella pianta del piede
4.

Asciugo i piedi con cura con un telino morbido e massaggio tutta la pianta del piede e le dita anche intorno alle unghie con una buona crema idratante.
5.

Ora passo all’operazione che accorcia le unghie. Le forbicine servono per tagliare le unghie più sottili, ma per mia madre, che ha una certa età e le sue unghie sono grosse ed indurite, uso un tronchesino . Occorre tutta la mia forza per tagliare la grossa unghia centrale dell’alluce, ma taglio gli angoli con le forbicine seguendo la forma delle dita e sto attenta a non tagliarle in modo eccessivo per evitare che si possano incarnare.
6.

Finito il pedicure, passo lo smalto sulle unghie. D’estate scelgo uno smalto rosso vivo, ma d’inverno uso quello trasparente studiato apposta per rinforzare le unghie.
7
Mi dico da sola che sono una perfetta estetista;  risparmio il costo dell’estetista e mantengo i piedi in buono stato.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>