Come fare uno chignon

Lo chignon è una delle acconciature più classiche e femminili che non passa mai di moda, anzi. Sulle passerelle internazionali, ad esempio, gli stilisti lo ripropongono ogni anno con interpretazioni di volta in volta diverse ed anche le star lo portano con disivoltura sia sul red carpet che con i look più casual. Tra le celebrities che hanno sfoggiato questa pettinatura, oltre alla famosissima Brigitte Bardot, ci sono state negli ultimi anni le bellissime Fergie, Katie Holmes e Keira Knightley.

Questa acconciatura, oltre ad essere molto raffinata e chic, è anche un modo veloce e semplice di legarsi i capelli quando non si ha il tempo di farsi la piega ma si vuole avere comunque un risultato accurato e di grande effetto.

Fare uno chignon è molto semplice, anche da sole a casa senza l’aiuto delle mani esperte del parrucchiere: l’importante è avere del materiale su cui poter lavorare, quindi capelli di media lunghezza o lunghi.

Ecco tutti i trucchi per fare uno chignon ed avere un’acconciatura perfetta:

- come prima cosa per ottenere un buon risultato ed evitare che lo chignon si allenti facilmente è necessario che i capelli non siano troppo elettrizzati dall’uso del phon o troppo scivolosi. Quindi, regola valida per quasi tutte le acconciature, è meglio fare lo shampoo il giorno prima di realizzare lo chignon: in questo modo i capelli saranno più compatti, dolici e facili da maneggiare. Un trucco in più, inoltre, è quello di non utilizzare il balsamo o altre creme per evitare che i capelli siano troppo sottili e scivolosi.

- il secondo passo è fare una coda di cavallo utilizzando un elestico solido e soprattutto invisibile, quindi molto sottile e dello stesso colore dei capelli. Dalla coda di cavallo dipende in parte lo stile dello chignon: può essere infatti posizionata in alto o in basso a seconda di dove si vuole avere lo chignon ed allo stesso modo può essere più stretta o allentata in base all’effetto che si sceglie per la pettinatura. Uno chignon basso è molto indicato per la sera, mentre quello alto è perfetto anche di giorno con l’abbigliamento casual.

- il terzo step riguarda lo chignon vero e proprio che si forma dividendo i capelli in piccole ciocche ed avvolgendole mano a mano intorno all’elastico, fermandole sulla testa con delle forcine (anch’esse piccole e del colore dei capelli). Anche in questo caso si può scegliere lo stile da dare allo chignon: elegante con tutti i capelli perfettamente raccolti, sbarazzino lasciando fuori quanche ciocca, morbido avvolgendo i capelli con ampi giri, sofisticato legando i capelli con un intreccio morbido e decorativo.

- infine, come ultima cosa, lo chignon va fissato con un po’ di lacca in modo da renderlo più stabile e lucido.

Questa pettinatura è particolarmente indicata a chi vuole mettere in risalto il collo e le spalle, sia indossando un abito scollato che con un maglione modello dolcevita.
Inoltre lo chignon può essere reso più elegante utilizzando fermagli gioiello o forcine colorate ed arrichite da pietre e Swarovski da appuntare al lato dell’acconciatura. Un’altra idea è quella di infilare nello chignon uno spillone da cappelli, anch’esso decorato con strass, pietre o cristalli.

capelli

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>