Come fare una sciarpa per l’inverno

La tecnica più diffusa per realizzare una sciarpa di lana per l’inverno è quella di realizzarla con i ferri. Utilizzando lana piuttosto grossa e morbida e ferri piuttosto grandi – numero 8, ad esempio – non sarà necessario molto lavoro visto che le maglie risulteranno piuttosto grandi e il lavoro proseguirà in fretta. Per chi fosse alle prime armi suggerisco una sciarpa a tinta unita o usando un gomitolo di lana già sfumato. Per chi avesse un minimo di praticità sarebbe bello realizzare una sciarpa a righe utilizzando gomitoli di diverso colore da alternare l’uno all’altro. Una raccomandazione è d’obbligo, però, in questo caso: la lana deve essere dello stesso tipo, anche se di diverso colore, per evitare che la striscia di una tonalità risulti diversa in termini di resa della lavorazione rispetto ad un’altra. Un conto è lavorare, tanto per essere chiari, una lana sottile ed un conto è lavorare una lana più spessa. Il risultato, a parità di maglie, è diverso. Per evitare allergie suggerisco di usare una lana 100%, senza contenuto in acrilico. Le informazioni sulla tipologia di lana sono scritte sull’etichetta e sono di facile lettura anche per chi non avesse molta praticità. Il costo di una sciarpa di lana dipende dal tipo di lana scelta e dal costo dei ferri. Ci sono gomitoli di lana che costano anche 15.00 euro, dipende dalla qualità .
Molto più semplice la realizzazione di una sciarpa di pile visto che basta acquistare un pezzo di pile presso un negozio di stoffe e ritagliarne della lunghezza e larghezza desiderata. Si possono anche ricavare delle frange o, se si vuole qualche cosa di più particolare, si possono comprare nei negozi di accessori e bottoni delle frange che si vedono al metro. Il pile al metro in genere costa attorno ai nove euro. Le frange si possono comprare con pochi euro. In alternativa ad una sciarpa semplice il pile può essere utilizzato anche in altro modo, tenendo sempre conto della stessa fascia di prezzo. Si possono sovrapporre due rettangoli di pile di colore diverso e li si può cucire con una sola cucitura al centro (meglio se si tratta di una cucitura a macchina): una volta uniti i due pezzi di pile si possono realizzare dei tagli obliqui alla cucitura centale che creano movimento nella sciarpa e la rendono più morbida. Io ne ho realizzata una di questo tipo per la mia bambina che non ama molto la lana ma apprezza le sciarpe morbide morbide: ho usato un pezzo di pile rosa leggero ed uno di un rosa più acceso. Il risultato è stato davvero delizioso. Non ho usato un rettangolo di eccessivo spessore per cui la mia bimba ora ha una sciarpina non molto grande ma calda calda per ripararsi dal freddo.
Sia la lana che il pile si prestano sia per un uomo che per una donna: importante sarà la scelta dei colori e gli abbinamenti per donare un tocco di sobrietà ad un uomo e tanta vivacità e glamour al collo di una donna. E realizzando una sciarpa a mano, sia usando i ferri e la lana che il pile, si avrà la certezza di possedere un capo unico!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>