Come fare una sana colazione

Come deve essere realizzata una sana colazione? Un alimento che non deve mai mancare sulla tavola al mattino è il latte. Esso rappresenta una fonte essenziale di vitamine del gruppo D, B ed A, oltre che di proteine nobili. Inoltre, nel latte sono presenti elevati quantitativi di zinco, fosforo e soprattutto calcio, elemento fondamentale per il corpo umano in termini di sviluppo delle ossa  oltre che per il loro mantenimento in salute -. Il latte, inoltre, è anche in grado di fornire un rapporto energetico più che adeguato, visto che in un litro è presente un quarto delle calorie di cui una persona che non svolga un’attività lavorativa eccessivamente faticosa ha bisogno in un giorno. Un litro di latte comprende la stessa quantità di proteine contenute in 150 grammi di carne e la stessa quantità di carboidrati presenti in 50 grammi di zucchero. È bene prestare attenzione, invece, alla quantità di grassi saturi, abbastanza consistente specialmente nel latte intero. Ciò significa che soprattutto gli adulti che vogliano mettere in pratica una giusta prevenzione dell’aterosclerosi dovrebbero scegliere il latte parzialmente scremato. Appurata l’importanza del latte, una buona colazione può anche comprendere un vasetto di yogurt, alimento con molti fermenti lattici che agevola la regolarizzazione delle funzioni dell’intestino, esercitando un’azione di riequilibrio sulla flora batterica presente. Nel momento in cui vengono introdotti nel corpo umano, i fermenti lattici danno origine a sostanze antiossidanti naturali, che hanno l’effetto di migliorare la resistenza dell’apparato intestinale contro eventuali fermentazioni. Una sana colazione, d’altro canto, deve prevedere la presenza di zucchero, ma in quantità limitate: non più di due cucchiaini, che sono sufficienti a fornire energia utilizzabile immediatamente. Chiaramente, lo zucchero può essere sostituito senza problemi dal miele, che comprende calcio, magnesio, proteine e fosforo, risultando meno calorico rispetto allo zucchero. Anche il pane deve essere preso in considerazione all’interno della prima colazione, visto l’elevato contenuto di calorie  a fronte, comunque, di un apporto vitaminico piuttosto limitato. Il pane deve essere assunto in quantità non eccessiva, e soprattutto deve essere associato a alimenti ricchi di minerali e proteine. Nel caso in cui si abbiano problemi di digestione, è consigliato tostarlo: in tale maniera risulterà più digeribile dei biscotti. Naturalmente, al posto del pane andranno benissimo le fette biscottate. A colazione, invece, è opportuno evitare di mangiare creme troppo dolci, merendine farcite e in generale dolci ricchi di burro. Un alimento che non manca mai sulle tavole degli italiani la mattina è il caffè. Si tratta di un’abitudine non dannosa, in quanto una tazzina di caffè fornisce il sostegno necessario per il lavoro mentale che dovremo esercitare nella prima parte della giornata. Infine la frutta: essa può essere assunta per la colazione, e anzi va benissimo, a patto, però, che non rappresenti l’unico alimento del pasto. Le spremute, comunque, vanno bene.

colazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>