Come fare una meridiana

Come fare da soli una meridiana? Anche per i meno esperti questo orologio è facile da costruire. Basta capire quale sia il suo posizionamento rispetto al sole e calcolare le coordinate geografiche del posto.
Se abbiamo una parete illuminata dalla luce solare, potremo ricavare uno spazio utile di circa un metro quadro, sul quale verrà disegnato il quadrante. Per uno strumento più semplice, possiamo utilizzare del cartoncino.
Procuriamoci questi attrezzi: un quadrato in cartoncino ondulato di circa 30 cm di lato, un righello e una matita, un compasso ed un goniometro, un cartoncino ondulato di forma rettangolare di 12 cm X 30 cm, delle forbici, del nastro adesivo e una bussola.
Servendoci di un righello, tracciamo una linea sulla metà del quadrato di cartoncino.
Ripassiamo sulla linea la punta del compasso, piegando poi il cartone lungo la linea segnata.

Tracciamo poi una linea parallela al bordo, a due centimetri. Misuriamola, dividendola a metà e segnandone il punto medio. Puntando il compasso sul punto medio della linea, disegniamo un semicerchio del raggio di circa 10 centimetri. Dobbiamo ora trasformarlo in un quadrante, dividendolo in 12 spicchi delle stesse dimensioni.
Accostiamo adesso la base del nostro goniometro alla linea parallela al bordo e mettiamo al centro del semicerchio il centro del goniometro. Sulla scala graduata del bordo del goniometro, facciamo un segno in corrispondenza dei 15 gradi, di 15 in 15, fino a quando non saranno stati segnati 11 punti equidistanti. Numeriamo adesso i punti sul quadrante, procedendo in senso orario a partire dal 6 fino al 6 dal lato successivo.

Usando la punta del compasso, foriamo il centro del semicerchio, allargandovi fino a passarvi la matita e inserendola perpendicolarmente. Questa sarà lo gnomone, cioè l’indicatore dell’ombra. Lo stesso dovrà essere inclinato rispetto al terreno al pari di un angolo che corrisponde alla nostra latitudine. Tagliando due pezzetti di cartoncino a triangoli identici, avremo dei supporti laterali. I triangoli dovranno avere un angolo retto e un altro angolo che corrisponda al grado della nostra latitudine. Possiamo servici di un atlante per stabilirla.

Il triangolo va disegnato segnando il punto sul lato breve del rettangolo a distanza di 9 centimetri dall’angolo. Così faremo per il secondo. Appoggiamo il centro del goniometro in quel punto e misuriamo un angolo che rispetti la nostra latitudine. Tracciamo poi una retta che lo delimiti, contrassegnandolo con la lettera “L”.

Con una mano teniamo il quadrante di cartone che avremo piegato a metà. Con l’altra mano teniamo il triangolo con l’angolo retto rivolto verso l’alto e quello che misura la latitudine verso destra. Inseriamo il triangolo nel quadrante piegato e fissiamolo con dello scotch. Facciamo lo stesso dall’altro lato.
Prendiamo adesso la nostra meridiana e posizioniamola in un posto aperto, dove il sole batta per tutto il giorno.
Disponendola con la punta dello gnomone volta verso il nord, la orienteremo affinché sia l’ombra che avremo sul quadrante a segnare l’ora giusta. Se abbiamo l’ora esatta, dovremo sottrarre un’ora se l’ora legale è in vigore.

Meridiana

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>