Come fare una maschera di pulcinella

Per preparare una maschera di Pulcinella suggerisco di utilizzare la carta pesta, una tecnica semplice e alquanto povera nella sua preparazione. Occorrono infatti soltanto carta intrisa interamente di colla vinilica e acqua. Le fasi principali della lavorazione sono: idealizzare il soggetto, disegnare un semplice bozzetto su carta, creare un calco, preferibilmente in gesso, preparare la carta pesta come spiegato in precedenza, lasciar asciugare il tutto e infine colorare e lucidare “l’opera”. Procediamo poi con il calco in gesso. I materiali da utilizzare sono: garze gessate, vasellina o in alternativa dell’olio d’oliva, una bacinella, delle forbici, della colla vinavil, un paio di cannucce, una fascia per capelli, una cuffia da bagno e degli occhialini da piscina o protettivi da lampada abbronzante. Per quanto riguarda questi ultimi è preferibile utilizzare gli occhialini per il nuoto, essendo questi dotati di un elastico atto a fissarli. Per quanto riguarda la preparazione invece, occorre avere a portata di mano una garza gessata e una bacinella colma d’acqua, con delle forbici poi si ritaglia la garza a strisce. Si deve adesso trovare un candidato disposto a prestare il proprio volto, sul quale andremo a spalmare bene la vasellina o l’olio d’oliva, a seconda delle scelte e disponibilità, spargendo il tutto in ogni parte del viso, concentrandoci in particolar modo sulle sopracciglia e sull’attaccatura dei capelli. Far indossare infine al nostro “modello” la cuffia da bagno come protezione e anche gli occhialini. Bagniamo poi le strisce di garza che avevamo tagliato in precedenza nella bacinella piena d’acqua, le applichiamo poi su tutto il viso, facendo attenzione a seguirne i lineamenti, applicando poi, molto velocemente, due o più strati di garze gessate. Qui entrano in gioco le cannucce, utili ai fini della respirazione nasale, per finire poi con il tagliar via gli eccessi di garza sul viso. Il tutto dovrà essere lasciato ad asciugare per un po’, ma alla fine la base per la nostra maschera sarà pronta. Passando alla carta pesta, i materiali sono: vecchi quotidiani, colla vinilica, una bacinella, dell’acqua e un cucchiaio. Strappiamo i giornali in pezzettini e immergiamoli nella bacinella piena d’acqua calda per una notte. Mescoliamo poi acqua e colla vinilica, con una proporzione di 1 cucchiaio di colla ogni mezzo litro d’acqua, girando bene per evitare grumi. Togliamo i pezzi di carta dalla bacinella e facciamone una palla, strizzandoli prima, gettiamo l’acqua e rimettiamo tutto nella bacinella vuota. Qui versiamo la miscela acqua-colla e mescoliamo bene. La carta pesta è pronta. Applichiamo infine la carta pesta sul calco in gesso, e plasmiamola con il viso ottenuto, aggiungendo i particolari delle rughe e del grosso naso, aiutandosi con gli utensili del das, apponendo i fori necessari per l’elastico che terrà poi ferma la maschera sul viso. Lasciamo asciugare per una notte e una volta asciutta, con i colori a tempera assoluti, facciamo prima un fondo bianco e poi nero, dedicandoci infine, dopo che tutto sia asciutto, alla lucidatura con il lucido spray. Un carnevale semplice, economico e di certo fai da te.

pulcinella

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>