Come fare una maschera di bellezza al cetriolo

Preparare maschere per il viso con prodotti naturali, senza affidarsi necessariamente a creme e cremine preconfezionate ed in vendita nelle profumerie o nei supermercati non è un’operazione difficile e, soprattutto, offre la garanzia di non applicare sulla pelle prodotti sintetici potenzialmente dannosi.
La maschera al cetriolo è una di quelle che vengono consigliate per pelli secche e facilmente irritabili, particolarmente delicate. La si prepara utilizzando – io almeno faccio così – due cetrioli, una mela e due cucchiai di latte. Non importa quale tipo di latte si sceglie – se scremato, intero oppure parzialmente scremato – purché sia latte. I due cetrioli vanno sbucciati e centrifugati in modo da ridurli in poltiglia. La mela va sbucciata, privata del torsolo e dei semi e grattugiata finemente facendo diventare anch’essa una poltiglia. La crema di cetrioli e la mela grattugiata andrebbero usate in parti uguali per cui si dovrebbe fare in modo di usarne la stessa quantità eliminando l’eccesso del composto che dovesse essere presente in quantità maggiore (dipende dalle dimensioni sia dei cetrioli che della mela). I due composti vanno amalgamati e diluiti con due cucchiai di latte in modo da ottenere una crema non troppo liquida ma nemmeno eccessivamente appiccicosa. La maschera così preparata va applicata su viso e collo precedentemente detersi e ben asciugati – tamponando con un asciugamano, senza strofinare – ed una volta effettuata l’applicazione facendo attenzione ad evitare la zona del contorno occhi, va lasciata in poca per 15-20 minuti. Essendo preparata con prodotti freschi va applicata subito dopo la preparazione e non può essere conservata per applicazioni successive. Io, almeno, non la conservo e quella che non uso la butto via.
La spesa è di pochi euro, quelli necessari per acquistare due cetrioli, una mela e del latte (che poi va usato solo in minima parte).
Rispetto ai prodotti che si vendono in profumeria si tratta di una preparazione del tutto naturale e rispettosa della pelle – da non usare assolutamente, però, se si è allergici al cetriolo! – ma non la si può conservare e va consumata completamente appena preparata.
Quella suggerita con mela e latte è una maschera idratante delicata ma basta cambiare gli ingredienti per ottenere una diversa efficacia. Cetriolo frullato, qualche goccio d’olio d’oliva e succo di limone (non in quantità eccessiva) permettono di ottenere un’ottima maschera antirughe capace anche di dare luminosità al viso con buona possibilità di sbiancare anche le antiestetiche macchie dovute all’età o all’eccessiva esposizione al sole. In questo caso, però, consiglio di non esagerare con il limone viste le sue proprietà astringenti soprattutto se si ha la pelle secca: ne basta poco per ottenere una maschera che lascia la pelle luminosa e morbida. Anche in questo caso la maschera va lasciata in posa per 15-20 minuti e il costo si aggira attorno a pochi ero, ancora meno dell’altro tipo di maschera illustrata poco sopra.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>