Come fare una maschera al miele per i capelli

Se è vero che una chioma folta è l’’orgoglio di ogni donna, bisogna anche conservarla morbida e lucente, indipendentemente dal fatto che si portino i capelli lunghi o corti. Spesso lo stress, lo smog, il tempo minimo che si ha a disposizione per mantenerli lucidi non ci permette di esibirli al meglio, e il tempo per andare dal parrucchiere è sempre troppo poco. Il risultato è un capello secco e sfibrato che anela ad essere nutrito per tornare alla sua originaria bellezza. In commercio esistono molti prodotti buoni, che promettono miracoli, ma a volte può tornare utile preparare qualche vecchio rimedio della nonna, che non ci faccia spendere troppo e renda le nostre chiome lucide come se avessero appena ricevuto un trattamento di bellezza in un famoso salone.
La maschera al miele consente di nutrire il capello profumandolo, e di rendere morbidi anche i capelli più trattati, come quelli che subiscono permanenti e tiraggi frequenti.

Per una buona maschera fatta in casa, si possono emulsionare i seguenti ingredienti:
• 1 tazzina da caffè di miele millefiori
• 1 tazzina da caffè di panna da montare
• mezza banana
• 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
• qualche goccia di un limone (preferibilmente non trattato)

Il procedimento da seguire è questo:
schiacciate mezza banana alla quale aggiungerete subito il succo di limone per evitare che si ossidi e annerisca. Aggiungete a filo il miele millefiori. Deve essere un prodotto preferibilmente non trattato e dalla consistenza mediamente densa. Se invece avete a disposizione del miele in grani, potete farlo sciogliere in un pentolino senza però farlo diventare bollente.
Continuate ad emulsionare fino a quando non avrete ottenuto una pappa densa e profumata. A questo punto aggiungete l’olio extra vergine di oliva a filo, e qualche altra goccia di limone. Da parte, sbattete la panna in un piatto con la forchetta. Non deve essere solida, ma solo lievemente montata. Aggiungetela al composto e mischiate il tutto in maniera energica.
Lasciate l’emulsione a riposare per mezz’ora, coperta con della pellicola, ma fuori dal frigorifero.
Potete adesso sistemare l’impacco su tutta la testa. Il composto dovrebbe essere morbido, ma non sgocciolare. Prendete ora dell’’alluminio e fasciatevi la testa completamente, formando un turbante metallico. Con un phon, riscaldate la testa per una decina di minuti e tenete l’impacco in testa per mezz’ora. L’’alluminio mantiene il calore, e questo ha il compito di far penetrare gli ingredienti ricostruttivi all’’interno del fusto del capello.
Dopo mezz’ora togliete il tutto e procedete ad un normale lavaggio, senza la necessità di passare balsamo o creme varie. I capelli, prima opachi e spenti, saranno ora morbidi e lucenti. È una maschera nutritiva consigliata a chi ha capelli crespi o molto secchi, ma non a chi ha il capello troppo grasso. Va bene anche per chi soffre frequentemente di forfora o psoriasi del cuoio capelluto. Se avete capelli grassi potete farla massimo una volta al mese, per non appesantire la chioma, ed eliminando la panna dall’’emulsione.

maschera al miele

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>