Come fare una mangiatoia esterna per uccellini

Le mangiatoie sono davvero utili agli uccellini, soprattutto nel periodo invernale, quando si trovano fortemente debilitati a causa del freddo e sono bisognosi sia di cibo che di riparo: mettendo, infatti, dei semi di girasole, arachidi, briciole, etc., questi animali sono in grado di nutrirsi e riposarsi.
Questo fenomeno, noto anche con il nome di “birdgardening“, consiste, infatti, nel ricreare in modo artificiale l’habitat naturale degli uccelli, per aiutarli, soprattutto, durante l’inverno. In questo articolo tutti i materiali utilizzati sono riciclati e, data la facilità di realizzazione della mangiatoia, è possibile costruirla anche con i vostri bambini.

Cosa occorre per costruire la mangiatoia:

– una bottiglia di plastica abbastanza capiente (comprensiva di tappo)

– un paio di forbici

– del fil di ferro che andrete ad utilizzare alla fine per appendere la mangiatoia all’esterno (balcone, giardino o tettoia)

– una coppetta di plastica

– del nastro telato

– un bastoncino in legno

– dei colori acrilici

Come fare:

Prima di tutto bisogna procedere praticando un’apertura in uno dei lati della bottiglia, a circa 7/8 cm dal fondo; questo buco deve essere abbastanza grande, infatti fungerà da ingresso per gli uccelli che andranno a cibarsi all’interno della bottiglia.
Prendere, quindi, la coppetta in plastica e, sempre con l’aiuto delle forbici, create un buco nel fondo: capovolgetela ed infilatela nel collo della bottiglia chiusa. Ecco, quindi, realizzato il tetto che andrà a proteggere la mangiatoia dagli agenti atmosferici, come pioggia, neve e grandine.
A questo punto praticate due forellini (uno per parte) in diagonale ed inserite il bastoncino di legno all’interno della bottiglia, in senso perpendicolare rispetto al foro di ingresso precedentemente realizzato; in questo modo si costruisce una base d’appoggio per gli uccellini dall’esterno fino all’interno della mangiatoia.
Meglio rinforzare il bordo della bottiglia tagliato con del nastro telato, in modo tale da riparare l’ingresso; a questo punto non rimane che prendere il fil di ferro, attorcigliarlo attorno al collo della bottiglia ed appendere la mangiatoia all’esterno.

E’ consigliato posizionarla a circa 2 metri d’altezza, oppure appenderla direttamente ad un palo o a un albero; prestate attenzione a dove metterla, cercando un luogo tranquillo, magari vicino ad una finestra (per poter osservare gli uccellini) e dove non sia raggiungibile dai gatti.
Ricordatevi, inoltre, di controllare periodicamente la mangiatoia, sia per pulirla dalle bucce dei semi, sia per riempirla di cibo nuovo. Per rendere ancora più carina la mangiatoia creata da voi, potete sbizzarrirvi colorando la coppetta e la parte alta della bottiglia con dei colori acrilici, in grado di resistere alla pioggia ed al freddo.

mangiatoia

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>