Come fare una ghirlanda di Natale con pasta di sale

La ghirlanda natalizia è un simbolo che non può mancare in nessuna casa, solitamente se ne adoperano due, una appesa alla porta d’entrata dalla parte esterna e una all’interno della stessa porta.

Si possono facilmente realizzare con pasta di sale e abbellire in vari modi. Provate a farle entrambe ma di misure diverse.

Cosa occorre:
1 kg di farina bianca 00 setacciata
1/2 kg di sale fino
1/2 litro d’acqua
Colori ad acqua
Pennelli di varia misura
Un coltellino di plastica
Matterello

Per rendere la pasta più malleabile se volete potete aggiungere 2 cucchiai di olio di semi o di vaselina, sconsigliata la colla in quanto la preparazione deve essere passata in forno e può creare fumi tossici.
Inoltre se volete, il succo di un limone filtrato servirà a sbiancare la pasta.

In una ciotola capiente versate la farina e il sale (se vi è possibile passatelo al frullatore per renderlo ancora più fine) miscelate e aggiungete l’acqua in piccole quantità per non formare grumi, il limone e l’olio, quando l’impasto si stacca dalle pareti della ciotola passatelo sulla spianatoia e lavoratelo con molta energia.
Avvolgete in carta forno e fate riposare per mezz’ora in frigo.

A questo punto potete incominciare, dividete la pasta in tanti piccoli panetti uguali, utilizzatene due per fare dei salsicciotti lunghi un metro, aggiungete altra pasta se necessario e fate in modo che siano dello stesso spessore, adesso formate una treccia a due fili e date forma circolare chiudendo le estremità fra loro.
Utilizzate lo stesso procedimento per farne una più piccola per l’interno.

Adesso con il matterello stendete gli altri panetti, 1/2 cm di spessore è la misura ideale, ritagliate con il coltello di plastica delle foglie, 4 per ogni ghirlanda, sempre con il coltello incidetele al centro e create le venature laterali.

Mettetene due per parte in cima alla ghirlanda.
Adesso ricavate dalla pasta un nastro che dovete modellare a forma di fiocco e mettetelo al centro fra le foglie.

Modellate piccole palline a forma di bacca e attaccatele per tutto il perimetro delle ghirlande a vostro piacere, a gruppi di tre, cinque o sette, inserendo per ogni gruppetto piccole foglie di pasta al sale.

Per rendere più importante la ghirlanda esterna ritagliate dalla pasta una campana piatta e bucatela in cima con una cannuccia, fate una piccola cordicella, passatela dal foro e attaccatela sotto il fiocco centrale.

Accendete il forno a 70° e mettete le ghirlande a “cuocere” per 6 ore circa, trascorso questo tempo lasciatele sul tavolo per una notte intera.

E’ il momento di dipingere, con i colori ad acqua colorate le ghirlande in base alla tinta degli altri addobbi, occorre passare almeno due mani, rispettando i tempi di asciugatura.

Alla fine spruzzate del lucido di finitura per decoupage e quando saranno perfettamente asciutte e ben lucide create l’effetto neve con un po’ di borotalco o con neve spray.

Sicuramente tutti vi chiederanno informazioni sulla creazione dell’opera!

natale

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>