Come fare una collana di perline

Mi è sempre piaciuto infilare perline per creare delle collane. Da bambina usavo i kit che di solito si trovano nei negozi di giocattoli e mi limitavo ad infilare una perla dietro l’altra nel filo dato in dotazione facendo poi un nodo finale. Come fanno tutte le bambine. Poi crescendo ho imparato tecniche più “professionali” usando materiali diversi – perline e non solo – e sostituendo il nodo con le chiusure specifiche per collane.
La tecnica più semplice è quella di usare un filo di nylon (o due più sottili) da fissare ad una delle due estremità delle classiche chiusure per collane per poi procedere infilando perline alternando i colori che si preferiscono. Dopo ogni elemento infilato si deve effettuare un nodo per fissare il tutto: nodo che risulta più semplice da fare se i fili sono due e più sottili perché con un solo filo di nylon è più difficile e meno elegante dal punto di vista estetico. Per fissare meglio i nodi, soprattutto se si usano due fili più sottili, si potrebbe usare un goccio di colla: superattack se se tratta di nylon oppure smalto per unghie (che uso spesso ed è ottimo) trasparente per fili più sottili in cotone. Per i lavori più delicati, quelli in cui la goccia di colla potrebbe rovinare le perle più piccole, consiglio di non far gocciolare direttamente la colla sul nodo ma prelevarla con uno stuzzicadenti per poi applicare la giusta quantità.
Se si ha un minimo di pratica si può passare a tecniche un po’ più complesse. Ho realizzato, ad esempio, una collanina con perle ma formando tutte piccole margherite che si susseguivano l’una all’altra. Per ogni margherita ho usato otto perline dello stesso colore (i petali del fiore) ed una gialla da posizionare all’interno per la corolla. Dopo aver infilato le otto perline dello stesso color con un filo di cotone non troppo sottile, l’ago va fatto passare di nuovo sulla prima perlina infilata nello stesso senso in cui è stata infilata la prima volta. Poi si infila la perlina gialla avendo cura di far passare l’ago all’interno della perlina numero cinque che si trova dalla parte opposta della prima: in questo modo il filo dovrebbe passare per le perline indicate formando una S. Tirando il filo le perline si fissano: si realizza un nodino alle estremità del fiore e si procede con il successivo, allo stesso modo magari usando perline di diverso colore per i petali.
Di tecniche ce ne sono molte. Usando un filo di cotone più spesso, magari più “grezzo” e meno raffinato, si possono creare collane etniche alternando perline con decori di altro tipo: io ho usato nastrini che ho applicato dopo un certo numero di perle ma si possono anche alternare materiali particolari come decorazioni in fimo e simili.
Il costo per la realizzazione di un collana di perle varia dal tipo di perle e dagli accessori usati (anche le chiusure possono avere un diverso prezzo) e credo che si possa andare da qualche euro in avanti. Se si ha una buona manualità e si vogliono usare perle "vere" si può creare un vero gioiello e il costo, ovviamente, lievita.

collana perline

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>