Come fare una collana di conchiglie

Creare una collana di conchiglie per i vostri figli: è un lavoro divertente, economico e istruttivo.
Possedete un trapano di quelli piccoli, a batteria o elettrico? Se non ne avete uno, procuratevelo, perché servirà in casa per molti lavori di bricolage.
In una ferramenta, procuratevi del filo tipo cotone grezzo (va bene anche quello per legare gli alimenti) e delle conchiglie di diverse forme. Se vivete in una città di mare non sarà difficile recuperarle sulla spiaggia, altrimenti potrete acquistarle per pochi euro in uno dei tanti bazar cinesi. Fate in modo che le conchiglie abbiano tutte, più o meno la stessa grandezza, e ve ne sia una più grande delle altre che porrete al centro.
Adesso bucatele con il trapano, una per volta, tenendole con delicatezza tra due dita. A volte si riesce a trovarne anche di già bucate, e questo vi faciliterà il lavoro.
Prendete adesso una padella antiaderente nella quale metterete a fuoco bassissimo un cucchiaio di pastina a forma di stellina e uno a forma di tubetti. Fatela abbrustolire, fino a diventare marrone, e raffreddare.
Tagliate un metro e mezzo di filo. Fatelo passare al centro della conchiglia madre, la più grande (in genere della forma di una Capasanta) e legate le due estremità con un nodo. A distanza di un centimetro, formate due nodi ai lati, alla stessa altezza, e infilate due conchiglie per lato. Fate un altro nodo, molto vicino alle conchiglie, per fermarle. A distanza di un altro centimetro, fate un nuovo nodo (uno per lato) e inserite cinque conchiglie dalla forma diversa. Di seguito alternate lungo il filo il seguente movimento: nodo – 3 stelline – 2 conchiglie -3 stelline – nodo. E poi: spazio – nodo – 1 tubetto – 5 conchiglie – 1 tubetto – nodo – spazio. Cercate di lavorare contemporaneamente i due fili, per fare in modo che la disposizione delle conchiglie sia simmetrica, studiando ogni volta i gruppetti di conchiglie da infilare perché abbiano lo stesso volume. Quando siete arrivati a 15 centimetri dalla fine del filo, potete procedere a fare un bel nodo, che sia anch’esso molto coreografico. Partite legando le due punte e spostando il nodo verso il centro. Poi iniziate a lavorare il capo di destra, infilandolo intorno al filo di destra della collana e tirando il capo all’interno del nodo che avrete creato. Fatene un secondo, un terzo e così via fino ad arrivare a 5-6 centimetri di lavoro.
Fate lo stesso dall’altro capo. Se avete un po’ di colla a presa rapida, tipo Attack, fermate solo l’ultima estremità, sia da un lato che dall’latro, in corrispondenza dell’ultimo legaccio. Aspettate un paio di minuti e potrete tagliare il filo eccedente. La collana sarà finalmente pronta, e abbastanza lunga da poter essere infilata dalla testa, senza moschettone.
Questa è solo una delle disposizioni, ma per rallegrare la collana di conchiglie, potete alternare anche forme di pasta più grande oppure dei bottoni.

colla

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>