Come fare una bruschetta

Andiamo a scoprire come realizzare un’ottima bruschetta, proponendo anche alcune varianti particolari. La bruschetta rappresenta un piatto povero della cucina del nostro Paese, oggi servito come antipasto o come snack. Evidentemente, il condimento può essere scelto a piacimento, anche se il più tipico è il pomodoro. Per fare una bruschetta possiamo benissimo usare anche del pane avanzato qualche giorno prima e ormai secco. Dunque, prendiamo il pane e lo tagliamo in fette di spessore medio. Strofiniamo ogni fetta con uno spicchio d’aglio, e mettiamo il pane in una teglia. Inforniamo, in funzione grill o su una piastra, e aspettiamo che abbrustolisca. Nel frattempo, prepariamo il condimento: prendiamo del mascarpone, cui uniremo sale e pepe quanto basta e un po’ di buccia di limone grattugiata. Quindi mescoliamo il tutto fino a quando non si sarà formata una cremina piuttosto densa. Tagliamo alcuni pomodorini a piccoli pezzetti. Ora possiamo impiattare. Disponiamo le fette di pane su un piatto di portate, e versiamo un filo di olio di oliva su ogni fetta. Dopodiché posizioniamo una fetta di mozzarella, la copriamo con uno strato di crema di mascarpone e aggiungiamo sopra i pomodorini. Se vogliamo, possiamo colorare il tutto con una foglia di basilico fresco, e la bruschetta è pronta. Come si vede, si tratta di una variante particolare della bruschetta classica, che invece si ottiene semplicemente condendo le fette di pane abbrustolito con dei pomodorini fatti a pezzi, un filo di olio ed eventualmente dell’origano. Insomma, per preparare una bruschetta ci vuole davvero poco tempo. Proponiamo ora un’altra variazione sul tema. Per quattro persone avremo bisogno di un peperone giallo, sale, due caprini freschi, un peperone rosso, uno spicchi di aglio, prezzemolo tritato in maniera grossolana, un cucchiaino di aceto balsamico e olio extravergine di oliva. Iniziamo scaldando il forno a duecento gradi. Arrotoliamo nella carta stagnola i peperoni e inforniamo. Dopo venti minuti, li tiriamo fuori dal forno e li lasciamo raffreddare. Una volta raffreddati, togliamo la buccia, e li tagliamo a fettine sottili. Li posizioniamo in un recipiente nel quale aggiungeremo l’aglio tritato molto finemente, il prezzemolo, l’aceto balsamico, il sale e olio in abbondanza. Volendo, potremo lasciare anche un po’ dell’acqua rilasciata dai peperoni durante la cottura: in questo modo le bruschette avranno più sapore. Per quanto riguarda la scelta del pane da bruschettare, potremo scegliere quello pugliese, quello cotto a legna o quello casereccio, dipenderà dal nostro gusto. Quindi, spalmiamo il caprino sul pane, e su ogni fetta versiamo il composto di peperoni. Infine, aggiungiamo il prezzemolo. Un’ulteriore alternativa, infine, è rappresentata dalla bruschetta alle zucchine. Tagliamo a piccoli pezzettini due o tre zucchine, grattugiamo la scorze di mezzo limone. Uniamo gli ingredienti, aggiungendo anche uno spicchio d’aglio tritato molto fine e il succo di mezzo limone. Lasciamo marinare il tutto in abbondante olio, dopo aver salato e pepato a piacere. Ecco così pronta la nostra cremina di zucchine, da spalmare sul pane abbrustolito.

bruschetta

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>