Come fare regali solidali a Natale

Il Natale è diventato da molti anni una festa commerciale e consumistica, ma questo non significa che non si possa invertire la tendenza, basta fare regali semplici e passare realmente del tempo con i propri cari e le persone a cui si tiene. Molti si decidono all’ultimo minuto per un classico e scontato regalo, la maggior parte delle volte anche poco apprezzato, perchè non fatto realmente con il cuore. Perchè quest’anno non si decide di agire con largo anticipo, facendo un regalo dal vero significato natalizio. Aumentano sempre di più le associazioni di volontariato e le Onlus che decidono in occasione del Natale di realizzare un vero e proprio catalogo di regali, i cui ricavati andranno ad aiutare la ricerca o le persone più bisognose.

C’è l’Aism, Associazione italiana sclerosi multipla, nel cui sito visitabile all’indirizzo www.aism.it, propone una vasta scelta di regali da fare ai propri cari, il cui ricavato andrà ad aiutare la ricerca, c’è anche una vera e propria raccolta fondi e anche cesti natalizi. L’Unicef, che da anni cerca di aiutare i bambini più bisognosi, ha realizzato una cravatta con il suo logo, acquistabile all’indirizzo www.unicef.it, non mancano neppure le classiche candele, portachiavi e tazze. Si può decidere anche di fare un regalo dal duplice valore con Amref, associazione che da anni si occupa di raccogliere fondi per le zone più povere dell’Africa. Con un euro al giorno si può fare un’adozione a distanza e dare una vita dignitosa ad un bambino, il sito è www.amref.it. Come per altri siti anche quest’ultimo ha un e-commerce molto organizzato nel quale poter trovare regali per tutta la famiglia, anche per quella zia a cui non si sa mai cosa regalare per le feste. Con il sito www.ciai.it, si possono fare regali virtuali ai propri parenti e amici, ma assolutamente reali e concreti per chi ne ha bisogno. Con questo sito si può regalare ad una famiglia povera dell’India o di altre zone disastrate, una mucca, degli ovini, anche semplicemente una zanzariera per proteggere i bambini dalla malaria. Ci sono poi strumenti musicali, oggetti di uso quotidiano e libri scolastici, tutti oggetti che in un paese ricco e sviluppato possono apparire scontati e banali per essere considerati dei veri regali, ma che in zone povere rappresentano la vera sopravvivenza e garantiscono un futuro dignitoso.

Le idee non mancano anche nella vita reale, basta guardarsi intorno e cercare le associazioni vicino casa che si occupano di giovani emarginati o di anziani. Utili informazioni possono essere date nella diocesi più vicina alla propria abitazione, di certo saranno attive diverse iniziative. In molti borghi si organizzano anche mercatini di Natale a scopo benefico, dove si possono acquistare oggetti fatti a mano, come addobbi per l’albero e candele profumate. Per non parlare poi delle aste di beneficenza, e dei negozi del commercio equo e solidale, le idee di certo non mancano, basta partire in tempo e fare dei regali che facciano del bene soprattutto ai meno fortunati. Chi riceverà poi un oggetto o un biglietto con la donazione fatta a suo nome, riceverà il regalo più bello che si possa ricevere, perchè quando si fa del bene agli altri, ci si sente meglio anche con noi stessi e si aiuta il mondo in cui si vive.

regalo solidale

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>