Come fare pupazzi di neve in fimo

Con l’avvicinarsi del Natale il fimo è molto utile per realizzare graziose decorazioni in tema come i pupazzi di neve. Come prima cosa bisogna acquistare la pasta in fimo, venduta in comodi panetti in qualsiasi negozio di belle arti o bricolage. Se si è alle prime armi, è meglio acquistare solo panetti con i colori primari, uno bianco, uno rosso e uno nero, andranno bene. Successivamente quando si diventerà un po’ più pratici si possono prendere anche altri colori per fare più dettagli e sbizzarrirsi con la fantasia. Prima di iniziare a lavorare il fimo bisogna preparare il piano di lavoro, ricoprendo il tavolo con della carta per non sporcare la superficie. Con le mani pulite e con l’aiuto di un taglierino s’inizia a lavorare il fimo bianco, meglio partire dal colore chiaro perché c’è sempre il rischio che possa sporcarsi. La grandezza, dipende dalle proprie esigenze, se si vuole ottenere un pupazzo di 4 o 5 centimetri, si possono modellare due palline di fimo, una più grande per il corpo, circa 4 centimetri di diametro, e una più piccola per la testa. Altrimenti si possono realizzare tre sagome tonde, da mettere l’una sull’altra in ordine decrescente. Una volta preparato il corpo si passa ai dettagli, con il rosso si realizza un cono. Basta ritagliare una striscia dal panetto e arrotolarla su se stessa, chiudendo un lato, poi si mette sulla testa, facendo una leggera pressione. Sempre con il rosso si realizza la sciarpa, si può anche creare una fantasia utilizzando due filamenti diversi, intrecciandoli tra loro. La striscia si mette poi tra la testa e la base, creando un incrocio alla fine. Il fimo nero si lavora per ultimo, creando piccole palline schiacciate, per dare l’idea dei finti bottoni e degli occhi. Una volta finito, si controlla che ogni parte aderisca bene all’altra a poi si passa alla cottura in un forno elettrico, bastano 15 minuti a 110 o 120 gradi. E’ meglio usare un fornetto apposito solo per le creazioni in fimo, altrimenti una volta cotto, bisogna lasciare il forno della cucina aperto e non utilizzarlo per almeno una giornata.

Una volta cotto è pronto, se poi si vuole preservare i colori a lungo si può applicare una speciale vernice trasparente che protegge e lucida i colori. Se si è più esperti, si possono realizzare anche più dettagli, come ad esempio il naso a forma di carota e un piccolo alberello di Natale. Occorre avere del fimo arancione e verde, basta creare una piccola pallina allungata da applicare sulla testa e poi un cono di circa 3 centimetri per l’albero. Per dare l’idea delle foglie con il taglierino si fanno dei piccoli tagli laterali e si alzano le punte. Basta avere un po’ di fantasia per creare decorazioni uniche e personalizzate.

pupazzo di neve

1 comment

Leave Comment
  1. Pingback: Come fare i Gingerbread cookies, ossia i biscotti di Natale di pan di zenzero | Guide online

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>