Come fare un portapane di legno

Una scatola porta pane può aggiungere un tocco di classe a tutta la stanza, oltre ad essere un’utile contenitore per conservare il vostro pane del giorno, infatti questo oggetto dal sapore antico è sicuramente di aspetto gradevole e caldo. L’acquisto di un porta pane in legno presso un negozio di arredamento o di accessori, però, può costare un anche una cifra abbastanza alta, così, alla fine, potremmo pensare di fare da noi questo nostalgico oggetto. Vediamo come procedere nella costruzione di questo contenitore e quali materiali sono necessari: delle assi di legno sottili e grezze, un vasetto di colla per legno, un pacco di viti da legno, un piccolo cacciavite, della carta vetrata da legno, e due cerniere avvitabili, un metro in legno, una matita e un regolo. Se decidiamo di colorare il contenitore, cerchiamo anche dei colori atossici, delle tonalità che più preferiamo. Decidere prima di tutto le dimensioni della vostra scatola porta pane e creare un progetto su carta, magari fate varie prove per vedere quale vi sembra più idoneo alla vostra cucina. Il porta pane ideale, dovrebbe avere un “piano”, quattro “pareti” e una specie di coperchio. Misurare la dimensione del pane che utilizziamo solitamente e consideriamo quanto ne acquistiamo durante la giornata per sapere quanto ne deve contenere il porta pane. Assicurarsi quindi che il pane per le sue misure, può essere conservato nel contenitore per il quale avete disegnato un progetto. Prendere le misure del piano su cui verrà poggiato l’oggetto, evitando così di costruirne uno troppo grande e doverlo sistemare dopo altrove o non utilizzare. Misurare e disegnare le dimensioni sul legno che dovrete utilizzare, servendovi del regolo e di una matita. Se volete una scatola di forma quadrata le misure saranno uguali per tutte e quattro le “pareti”, ma è preferibile costruire un contenitore di forma rettangolare. La levigatura del legno, è raccomandata, usando della carta vetrata ruvida che renderà i bordi del porta pane, molto più lisci. L’eventuale colorazione del legno dovrebbe essere considerati in precedenza, ma ricordatevi che questo sarà un contenitore per il cibo e quindi utilizzare eventualmente dei colori adatti e non tossici. Assemblare il portapane con i legni che avremo ben levigato e precedentemente dipinto o colorato. È possibile utilizzare la colla per il legno, per mettere insieme i pezzi e per rinforzare maggiormente l’oggetto. Se si utilizza la colla, si consiglia di utilizzare anche un altro elemento di fissaggio in aggiunta alla colla per tenere tutte le parti ben saldate insieme, come ad esempio delle viti da legno. Mettere le viti in un angolo dal fondo verso la parte superiore in modo che le “pareti” e la “base” siano tutti uniti tra loro. Aggiungere alla fine il coperchio, che avremo levigato prima con la carta vetrata e dipinto a nostro gusto. Il coperchio deve essere montato proprio come le “pareti”, con la colla e le viti per legno che verranno messe in un angolo per tenerlo insieme. Si consiglia di unire il coperchio al resto della scatola, con delle cerniere adatte, in modo che non possa staccarsi, ma si possa sollevare per ottenere un accesso facile all’interno del porta pane. Pronta il vostro portapane.

portapane

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>