Come fare un portamatite

Fare un portamatite può essere un modo di iniziare a creare qualcosa con le nostre mani, e anche un modo per insegnare ai nostri figli a manipolare alcuni materiali.
Quindi se pensiamo di fare un portamatite pensiamo prima al materiale che per i bambini dovrà essere pratico e non nocivo.
Quindi per i bambini piccoli adotterei della pasta di sale, e colori atossici o colori alimentari, per un delizioso portamatite a forma di porcospino.

Per la pasta di sale occorre:
500 grammi di farina
250 di sale
acqua
Impastare fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea e lasciate riposare per una decina di minuti.

Dividere l’impasto a seconda della grandezza del portamatite dare una bella forma tondeggiante, su di un lato diamo la forma per il musetto del porcospino, e la base schiacciata, a questo punto aiutandoci con una matita creiamo tutt’intorno dei buchi, e lasciamo asciugare al sole o in forno, dopodiché con un pennello, iniziamo a colorare di grigio la parte superiore, mentre la base di color rosa e il naso e gli occhi di color nero.
Per rendere il portamatite lucido possiamo passare dello smalto o uno spray lucido.

Lasciamo asciugare e riempiamo i buchetti di tante matite colorate.

Ovviamente questo è un portamatite per bambini piccoli, ma per i più grandicelli possiamo usare altri materiali come ad esempio il porta rotolo della carta da cucina, o scatole di latta ad esempio quelle dei pelati.
Per il portamatite di cartone riciclato occorre:

Un porta rotolo di cartone
un pezzo di cartone da usare come base
carta igienica
colla vinilica
2 pennelli
colori a tempera

Prendiamo il rotolo e tagliamolo in due in modo che uno sia più alto dell’altro.

Prendiamo un cartoncino possiamo usare ad esempio un coperchio di una scatola delle scarpe diamo la forma che desideriamo come base ad esempio un ovale o un rettangolo di un paio di centimetri più largo del rotolo. Adagiamo al centro i due mezzi pezzi di rotolo e incolliamoli con la colla vinilica. Quando è asciutto tagliamo tanti pezzetti di carta igienica, in una ciotola mettiamo della colla vinilica ed acqua, mischiamo ben bene e iniziamo a coprire sia la base che i mezzi rotoli.
Facciamo quest’operazione in due fasi, quindi dopo aver coperto con la carta tutto il lavoro lasciamo asciugare e poi ripetiamo l’operazione.

A questo punto possiamo iniziare a dipingere con i colori acrilici come ci piace.
Se vogliamo rendere il portamatite più carino possiamo impreziosirlo con bottoni colorati formando dei fiori, o semplicemente dipingendoli, e una volta terminato passiamo del lucido.
Per questi portamatite il costo è minimo per il primo bastano poco più di tre euro, mentre il secondo costa un pochino in più.

Per fare un portamatite possiamo usare davvero di tutto anche un vecchio bicchiere o una scatola che non usiamo più.

Per la stanza dei ragazzi ne ho preparato uno con i rotoli, proprio quello che vi ho suggerito ed è davvero molto carino.

porta

1 comment

Leave Comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>