Come fare le ghirlande natalizie

A Natale può essere divertente creare delle ghirlande per decorare la propria casa e renderla ancora più calda e accogliente. E’ possibile ideare con facilità e in poco tempo vari tipi di ghirlande e decorarle nei modi più bizzarri, basta avere un po’ di creatività e fantasia.

Per creare una ghirlanda partendo da una base già pronta l’occorrente da procurarsi è:
– Corona di polistirolo
– Nastro di varie dimensioni e colori
– Cordoncino colorato
– Colla a caldo o colla vinilica
– Rami, foglie e frutti secchi

Come prima cosa occorrerà comprare una corona in polistirolo o in spugna, facilmente reperibile in qualsiasi negozio di fai da te. Cominciate ad avvolgere completamente con un nastro di colore rosso la ghirlanda in polistirolo. Dopo averla coperta per tutta la superficie fissate l’estremità finale con la colla. A questo punto applicate il secondo nastro di colore dorato, facendo dei giri più ampi, in modo da non ricoprire l’intera corona ed ottenere così una doppia colorazione.

Una volta preparata la base della ghirlanda, con la colla a caldo procedete ad attaccare gli oggetti che vi siete riusciti a procurare per la decorazione. Potete aggiungere alternativamente pigne, fette di arance essiccate, rami di pino, foglie di pungitopo. Per dare un tocco natalizio in più potrete anche decidere di dipingere le pigne con della vernice spray argento o oro, o spruzzare su tutta la superficie della ghirlanda un po’ di neve finta. Altrimenti, per rendere la corona ancora più colorata procuratevi dei fiocchi, degli angioletti o delle piccole palline dell’albero di natale, da aggiungere alle altre decorazioni. Infine annodate il cordoncino dorato in modo che assumi una forma ad anello e attaccatelo dietro la corona. A questo punto la ghirlanda sarà pronta per essere appesa sulla porta della vostra casa o perché no anche a diventare un bellissimo centro tavola.

Se invece volete creare completamente da zero una ghirlanda, potrete utilizzare dei rami di abete artificiale o quelli di cipresso e salice, molto flessibili e facilmente modellabili. Tagliate i rami in modo da averli più o meno della stessa lunghezza, quindi uniteli, creando una forma circolare e cercate di intrecciarli un po’. Per lavorare più facilmente e tenere fermi i rami può essere utile fissare le estremità con del fil di ferro. Una volta completata la ghirlanda di legno e raggiunta la grandezza desiderata, potete procedere alla decorazione utilizzando ad esempio foglie secche e rametti più piccoli, ma anche grappoli di bacche rosse, per rendere la vostra creazione ancora più allegra e particolare. Avvolgete i rami con dei nastri di rafia o dei capelli d’angelo e infinte completate la decorazione con fiori secchi o finti.

Ghirlanda bacche

2 comments

Leave Comment
  1. Pingback: Come fare una ghirlanda con il vischio | Guide online

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>