Come fare le decorazioni sulle uova sode per Pasqua

Pasqua si avvicina ormai a grandi passi ed è tempo di cominciare a pensare ai lavoretti per i bambini e non solo. Avete presente le uova sode decorate? Ecco come farle.

Le uova sode di Pasqua sono un elemento immancabile per festeggiare come si deve questa occasione, specialmente quando ci sono bambini in casa.
Sono anche un sistema per trascorrere del tempo coi propri figli, lavorando con loro e insegnandogli a fare i lavoretti manuali, approfittando delle festività per fare dei regali non convenzionali a parenti e amici.
Farle non è difficile e anche l’occorrente è facile da reperire, oltre che economico: servono ovviamente le uova, i colori, possibilmente acrilici ma vanno benissimo anche i colori a tempera, coloranti, pennelli, carta e tazzine.

 

Istruzioni

  1. Ovviamente, le uova vanno rassodate e quindi fatte bollire ma, stavolta, non in acqua normale ma bensì in acqua colorata: non importa il colore della tintura che si è scelto di sciogliere in acqua, quel che conta è che l'uovo venga lasciato bollire per almeno una decina di minuti, in modo tale che il colorante riesca a penetrare il guscio e a fissarsi per bene, in maniera uniforme. Lasciandole ammollo, inoltre, si farà in modo che l'uovo cuocia bene anche al suo interno, diventando perfettamente sodo.

  2. Una volta tolte dall'acqua, le uova vanno lasciate raffreddare e, quindi, devono essere asciugate con molta cura, in modo tale che una volta applicato il colore a tempera o acrilico, questo trovi la superficie perfettamente asciutta.Per decorare l'uovo, però, è necessario che questo venga poggiato su un supporto e non tenuto in mano: per un lavoro fatto bene, infatti, servono entrambe le mani per la decorazione e la massima concentrazione, quindi si può usare un normalissimo elemento della cucina, la tazzina da caffè, riempita di carta di giornale o di normalissimo scottex o tovaglioli; questi andranno adagiati all'interno della tazzina per creare una sorta di nido per l'uovo che, in questo modo, non rischierà di spezzarsi nel caso in cui si dovesse fare eccessiva pressione durante la decorazione.

  3. Adesso non resta che dipingere utilizzando i pennellini di precisione, per un lavoro delicato e sicuramente dettagliato. Ovviamente, una volta che è stata ultimata la decorazione, l'uovo non dev'essere rimosso dalla tazzina, almeno fino a quando il colore non sia perfettamente asciutto. A questo punto si potrà ulteriormente decorare l'uovo con adesivi oppure con le tecniche che vanno tanto di moda, quali, ad esempio, il decoupage.

  4. L'importante è divertirsi e realizzare qualcosa di creativo, che rompa gli schemi e che piaccia, soprattutto a chi lo ha realizzato: non esistono limiti, con le uova sode si può fare di tutto come decorazione.

  5. Una volta ultimate, possono essere messe in un cestino di vimini per essere distribuite oppure sparse per casa propria o dei parenti.

Immagine 706 (2)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>