Come fare la marmellata di mele cotogne

Le mele cotogne sono un frutto autunnale dal sapore acidulo e dalle proprietà astringenti. Se gustarle al naturale non è il massimo, sono deliziose trasformate in marmellata da utilizzare non solo sul pane o per preparare dolci e crostate ma anche come accompagnamento per arrosti e carni.

Ingredienti:
– 1 kg. di mele cotogne
– 600 gr di vanillina
– il succo di un limone
– un limone tagliato a spicchi
– una bustina di vanillina

Occorrente:
– una ciotola capiente
– due pentole
– un passaverdura
– vasetti di vetro con tappi (dovrebbero bastarne 4 da 300 ml circa)

Lavare bene le mele badando a scegliere quelle sane, tagliarle a dadini senza sbucciarle togliendo soltanto il torsolo.

Porre, appena tagliati, i dadini di mela in una ciotola capiente piena d’acqua acidulata con gli spicchi di limone affinché non anneriscano.
Finito di tagliare, sgocciolare i cubetti di mela e porli in una pentola aggiungendo due bicchieri d’acqua. Fare attenzione a togliere le fettine di limone.
Far cuocere le mele a fuoco medio finché non diventano morbide tanto da ridursi in purea solo schiacciandole con il mestolo.
Ridurre le mele in purea con il passaverdura lasciando cadere la polpa in una pentola, aggiungere lo zucchero e la vanillina e far cuocere a fuoco lento per 40 minuti circa mescolando.
Aggiungere quindi il succo di limone e lasciare cuocere per altri 5 minuti.

Riempire i vasetti precedentemente sterilizzati con la marmellata ancora bollente, sigillarli con il tappo a chiusura ermetica e capovolgerli appoggiandoli su un piano non freddo.
Durante il raffreddamento nei vasetti si crea il sottovuoto che permette di conservare a lungo questa bontà. E’ consigliabile lasciar riposare la marmellata un paio di settimane prima di gustarla.

Per sterilizzare i vasetti bisogna prima lavarsi, poi avvolgerli in teli puliti, porli in una capiente pentola e ricoprirli d’acqua. L’acqua va portata ad ebollizione (i teli proteggeranno i vasetti in modo che non si rompano) e va lasciata bollire dolcemente per almeno mezz’ora. Lasciare raffreddare l’acqua prima di prendere i vasetti e di riporli su un telo pulito a sgocciolare.

mele

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>