Come fare il cocktail analcolico Cranberry Crush

Molte volte il cocktail viene associato alla presenza di liquore nella sua composizione. Esistono invece cocktail analcolici buonissimi, adatti al periodo estivo in quanto sfiziosi e dissetanti e perfetti sia per l’aperitivo che per il dopo cena. Il Cranberry Crush ne è un esempio, con la sua composizione leggera e fruttata.

Gli ingredienti base del Cranberry Crush sono il succo di frutta e le spezie. Nel dettaglio ecco le dosi per sette persone:

INGREDIENTI

– 400 ml di succo di mirtilli (preferibilmente biologico, puro e non mescolato con altri succhi di frutta)

– 400 ml di succo d’arancia (anch’esso preferibilmente biologico e puro nella sua composizione)

– 70 ml di acqua naturale

– 1/2 cucchiaino di radice fresca di zenzero (in sostituzione, se non si riesce a trovarla, può andare bene lo zenzero in polvere)

– 1/2 cucchiaino di spezie a piacimento (possono essere annoverate tra di esse la cannella, i chiodi di garofano, il pepe di Sichuan)
zucchero

La scelta dello zucchero da utilizzare è soggettiva. Si potrà usare il classico bianco oppure sceglierlo tra altre tipologie, come lo zucchero di canna, che però donerà un sapore dal retrogusto ‘bruciato’ al cocktail. Per chi invece desidera una scelta di natura diversa, si potrà optare per il fruttosio, dal potere dolcificante più intenso ma dal sapore particolare.

PREPARAZIONE

La preparazione del Cranberry Crush è molto semplice e veloce in quanto richiederà al massimo una decina di minuti, più il tempo di raffreddamento. Si dovranno mettere in una casseruola tutti gli ingredienti e portare a bollore. L’ebollizione dovrà mantenersi tenue e a fuoco molto basso per cinque minuti, ricordandosi di mescolare di tanto in tanto.

Se si desidera un sapore fruttato più intenso si potranno aggiungere pezzetti di mirtillo o di arancia, che andranno successivamente filtrati. Una volta spenta la fiamma si lascerà raffreddare a temperatura ambiente in una brocca di vetro per qualche tempo, prima di riporre il cocktail nel refrigeratore.

La bellezza del Cranberry Crush sta nel fatto che, essendo la sua preparazione simile a quella di un punch, potrà essere servito bollente durante le fredde giornate invernali e ghiacciato come cocktail rinfrescante durante l’estate.

DECORAZIONE

Se il cocktail verrà servito caldo andranno benissimo delle tazze, anche di porcellana, mentre se il cocktail verrà servito ghiacciato, l’ideale sarà il classico bicchiere da acqua, oppure un tumbler. Le decorazioni che ben si addicono a questo cocktail saranno i kumquats, o mandarini cinesi, che con il loro profumo agrumato andranno a creare un ottimo contrasto olfattivo, ma anche rametti di menta fresca, molto rinfrescanti. Perfetti per la decorazione saranno dei piccoli mirtilli, magari posti nel congelatore qualche ora prima. Con il loro colore rosso intenso e la brina del ghiaccio doneranno all’insieme un interessante effetto ottico.

cranberry-crush

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>