Come fare il caffè freddo

Come si prepara il caffè freddo? Per prima cosa dobbiamo procurarci il materiale occorrente. Avremo bisogno, quindi, di cubetti di ghiaccio, una macchina del caffè, uno shaker, del caffè, cucchiaini, dello zucchero, cannuccia e bicchieri. Iniziamo preparando il caffè con la moka, ogni persona una tazzina. Nel frattempo, mentre il caffè non è ancora uscito, riempiamo lo shaker per circa tre quarti con dei cubetti di ghiaccio. Nel momento stesso in cui il caffè esce, esso deve essere versato, ancora bollente, direttamente all’interno dello shaker. A questo punto bisogna shakerare fino a quando i cubetti non sono del tutto sciolti. Il caffè deve essere servito all’interno della tazza con lo zucchero a parte. Al posto dello zucchero, comunque, possiamo inserire del latte di mandorla, o ancora dello sciroppo alla vaniglia o alla cannella. Per chi volesse, invece, provare un gusto differente, consigliamo di unire al caffè freddo e alo zucchero un goccio di Amaretto di Saronno, fresco e saporito allo stesso tempo. Il caffè freddo, insomma, rappresenta un’idea molto semplice e originale. Una variante della procedura indicata sopra è la seguente. In questo caso, avremo bisogno, per due persone, di otto cubetti di ghiaccio, di sei cucchiaini di zucchero, di un mixer con le lame e di due tazze di caffè già raffreddato. Tutti gli ingredienti devono essere versati nel mixer, e frullati una prima volta in maniera rapida, per pochi secondi. Quando il caffè è ancora nero ma il ghiaccio praticamente non si sente più, si versa una parte del composto shakerato nel bicchiere, o nella tazza, in cui vorremo servire la bevanda. Il resto del composto shakerato deve essere frullato fino a quando si formerà una crema. Il caffè, insomma, sarà diventato cremoso, vellutato. A questo punto versiamo anche la seconda parte del caffè, ed eventualmente decoriamo aggiungendo qualche ricciolo di panna montata. Il caffè così servito deve essere gustato a partire dalla panna morbida, proseguendo con la crema di caffè, fresca ma non gelata, e concludendo con il caffè vero e proprio, ghiacciato e nero. Come avete avuto modo di vedere, la preparazione di tale bevanda è molto semplice, e ovviamente le varianti a disposizione sono davvero numerose, a seconda del gusto di chi sta preparando la ricetta. Alla base della preparazione troviamo caffè e ghiaccio, il resto degli ingredienti può essere variato sulla base delle esigenze personali. Per esempio, chi volesse dare un tocco alcolico al tutto, potrebbe aggiungere il già citato Amaretto di Saronno, oppure il Bayleis, liquore cremoso molto dolce e in voga specialmente tra i giovani, oppure ancora del Cointreau. Attenzione, comunque, alle dosi, per evitare che il sapore dell’alcol vada a prevalere su quello del caffè. In alternativa, possiamo ricorrere semplicemente a un goccio di latte, al già citato latte di mandorla, o, se vogliamo sbizzarrirci, a una pallina di gelato al fior di latte o alla crema. Possiamo decorare il bicchiere o la tazza, poi, con una fogliolina di menta piperita.

3685184370_0004fca1a2

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>