Come fare il bagnetto al neonato

Fare il bagnetto a un bimbo appena nato o piccolissimo non e’ certo una passeggiata, anche perche’ in ospedale dopo il parto questa operazione viene mostrata dalle infermiere, ma di certo la loro manualita’ con i bambini non e’ paragonabile a quella di un genitore, soprattutto nel caso che si tratti del primo figlio.
Per prima cosa una volta a casa ci si deve dotare della giusta attrezzatura: una vaschetta, bagnoschiuma e olio da bagno.
Per quanto riguarda il bagnoschiuma in commercio ne esistono tantissime varieta’ adatte a tutte le esigenze, l’importante e’ che si tratti di un prodotto delicato (generalmente sull’etichetta troverete l’indicazione “primi mesi”), ipoallergenico e che non faccia lacrimare gli occhi. Potete trovare ottimi prodotti in farmacia, in negozi monomarca (Chicco, Prenatal), in quelli dedicati al mondo del bimbo o anche presso vari supermercati.
Per quanto riguarda l’olio da bagno anche in questo caso ne esistono di vario genere in commercio, l’ideale e’ un olio naturale, io ho utilizzato spesso l’olio di mandorle puro della Aboca.
Per quanto riguarda la vaschetta ne esistono di diverse forme e dimensioni e la scelta dipende in gran parte da come e’ organizzato il vostro bagno, se avete un ripiano ampio intorno al lavandino, se avete la vasca oppure la doccia, o altrimenti, se non volete stare nel bagno esistono anche delle comode vaschette-fasciatoio che potete spostare all’interno della vostra casa.
La prima cosa da controllare e’ la temperatura dell’acqua, intorno ai 40 gradi, esistono anche in questo caso termometri da bagnetto con forme simpatiche che oltre a indicare se la temperatura e’ adatta possono essere dei simpatici giocattoli, per quando i bimbi sono piu’ grandi; l’unico dubbio puo’ riguardare il materiale, meglio che sia gommoso in ogni caso.
Quindi, dopo aver messo l’acqua alla giusta temperatura mettete qualche goccia d’olio, per evitare che la pelle gia’ delicata si secchi troppo e una piccola dose di bagnoschiuma, che preferibilmente non faccia troppa schiuma.
A questo punto potete immergere il bimbo sostenendolo con un braccio a sorreggere schiena e collo e con l’altra mano potrete detergere il bimbo, stando ben attenti a evitare che della schiuma finisca in bocca o negli occhi.
Per detergere potete utilizzare una spugna, anche in questo caso ne esistono tantissime varieta’ in commercio, oppure potete utilizzare direttamente la vostra mano se avete la pelle molto morbida.
Subito dopo il bagnetto, soprattutto se effettuato nelle ore serali approfittatene per massaggiare delicatamente gli arti del bimbo, accentuerete l’effetto rilassante del bagnetto preparandolo ad un buon sonno.
Quando il bambino sara’ un po’ piu’ grande e sosterra’ da solo la testa sara’ sufficiente aiutarlo a mantenere la posizione seduta e il bagnetto diventera’ anche un momento di gioco.
Il bagnetto e’ un momento che ogni genitore dovrebbe sperimentare, e’ un momento delicato ma molto intimo in cui si ha un contatto davvero intenso col bambino, non e’ solo un gesto di cura quotidiana, e’ un vero e proprio momento dedicato al suo benessere.

fare-il-bagnetto-al-neonato

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>