Come fare graffiti

Spesso girando per le vie della nostra città si incontrano muri con murales coloratissimi che trasmettono una voglia di vita e di freschezza. C’è chi li considera dei semplici modi per imbrattare e non delle tavolozze artistiche e c’è chi addirittura la considera una nuova arte, un’evoluzione moderna del dipinto. Chi di voi non è rimasto affascinato da quelle esplosioni e non ha pensato, ma come fanno? Certo serve una buona dose di creatività e di talento, ma molte altre cose si possono imparare e diventare dei discreti writer. Sembrerà assurdo, ma per fare quei giganteschi dipinti serve innanzitutto un foglio bianco, una matita e una gomma. E’ essenziale cominciare per gradi ed esercitarsi su un foglio bianco dove si può sempre cancellare e tornare indietro. I graffiti generalmente sono caratterizzati da linee che evolvono in una figura o in una scritta. Una volta disegnato con la matita il nostro graffito vanno ripassate le linee principali con la penna nera o il tratto pen. Gli effetti di ombreggiatura danno la profondità e un bel senso di dimensione al disegno, in seguito si può passare a colorare il disegno con pennarelli. Una volta che vi siete esercitati in questo modo è il momento di passare alla fase successiva e con un cartellone di media grandezza cimentarsi nell’utilizzo delle bombolette spray. E’ molto difficile riuscire ad utilizzare con precisione gli spray, per questo serve molto esercizio ed una dose di pazienza. E’ opportuno praticare l’arte del writing negli spazi che alcuni comuni hanno messo a disposizione per decorare. L’arte non deve essere invasiva e non deve deturpare i monumenti. E’ possibile cimentarsi nell’arte dei graffiti anche senza sporcare i muri. Come? Sicuramente molti di voi all’asilo oppure alle scuole medie si saranno cimentati in una tecnica nota come il graffito. Questa tecnica è importante perchè venne usata anche da alcuni pittori famosi per le proprie opere. Un utilizzatore di questa tecnica pittorica era ad esempio Van Gogh. Prendete un cartoncino dei pastelli a cera multi colori e qualcosa di appuntito come un compasso. Basta colorare il cartoncino con un colore solo o con diversi colori. Una volta finito di colorare coprite con il colore nero tutta la superficie colorata precedentemente, in questo modo il nero farà uno strato di cera sullo strato colorato. Ora graffiando con l’oggetto appuntito si toglierà il nero disegnando l’oggetto o la scritta pensata ed emergerà il colore sotto. Il graffitto dà un effetto particolare possibile da creare solo con i pastelli a cera che creano uno strato che isola uno dall’altro. Sovrapponendo colori su colori il disegno verrà ancora più bello e particolare. Infine per chi avesse voglia di mettersi in gioco, ma sa di non avere il dono di Giotto c’è un’alternativa simpatica. Esistono dei programmi per pc o anche dei siti internet dove improvvisarsi writer in due minuti. Con graffiti creator potete creare i vostri disegni sul pc in poco tempo, l’applicazione è scaricabile on line anche gratuitamente ed è utilizzabile direttamente sul proprio pc. Disegnate la vostra scritta, condividetela, stampatela o salvatela. Scegliete la tecnica artistica che più vi si addice!

graffiti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>