Come fare fiori di carta

Quanti ne ho fatti di fiori di carta! Di carta crespa, per la precisione! Ho iniziato a scuola, quando con le insegnanti organizzavamo degli spettacoli in occasione della fine dell’’anno e volevamo addobbare l’’auditorium senza spendere in fiori veri che, tra l’altro, sarebbero stati costosi e pure destinati a seccarsi. Anche se qualsiasi tipo di carta potrebbe andare bene, trovo che la carta crespa offra il risultato migliore e sia anche la più facile da gestire. Se ne trovano di molti colori: ultimamente per dei lavori da fare per i miei bambini, a scuola, ne abbiamo prese di diversi colori in un ingrosso che ci ha fatto pagare ogni rotolo poco più di un euro. Si tratta però di un prezzo all’ingrosso e che può variare dalla lunghezza della carta contenuta del rotolo ed anche dai colori. Eh si, perché mi hanno detto che il prezzo cambia per i colori che sono più richiesti rispetto a quelli che di solito restano come rimanenze di magazzino. In genere in questi ultimi casi si tratta di colori poco vivaci e poco comuni.
Per procedere alla preparazione di fiori di carta è necessario avere a disposizione carta crespa, forbici, filo di ferro per fissare i gambi ed i fiori, tronchesi per spezzare il filo di ferro, un filo di ferro più spesso e di colore verde per modellare i rametti, nastro adesivo di carta, filo di nylon, colla.
La carta crespa va ritagliata in strisce più o meno grandi a seconda della grandezza del fiore che si intende realizzare. Secondo me fare fiori troppo grandi è un po’ troppo pacchiano. Di media grandezza sarebbe l’ideale ma ciò dipende dall’uso che dei fiori si intende fare. A questo punto si può attuare una doppia tecnica. La prima prevede che le strisce siano arrotolate da una parte, richiudendo la carta su se stessa a mo’ di bocciolo. Una volta effettuata questa operazione si allargano le estremità superiori in modo da rendere il fiore più ampio. Oppure si possono ritagliare da ogni striscia dei petali che possono essere incollati l’uno sull’altro in modo da creare una corolla: il lembo superiore del petalo può essere allargato e modellato con le dita per averne di più o meno ampi. Poi si fissa il fiore allo stelo realizzato in fil di ferro su cui realizzare una specie di spillone con della carta crespa da appallottolare ed incollare su una delle due estremità: l’altra estremità andrà infilata all’interno del fiore e la si farà passare verso il basso fermandosi quando la parte appallottolata sarà rimasta al centro e fissarlo con un goccio di colla o nastro adesivo trasparente. Si possono applicare delle foglie alla base del fiore ritagliandole dalla carta verde e fissandole alla base dei petali per poi procedere a ricoprire lo stelo di fil di ferro con strisce di carta crespa verdi da fissare con la colla. Il fiore è pronto e lo si può abbellire con perline, con acquerelli o impreziosire con brillantini.
I fiori possono anche essere usati senza stelo a seconda del tipo di decoro da realizzare.

fiori carta

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>