Come fare fiocchi di neve

La tecnica più semplice che mi viene in mente per preparare dei fiocchi di neve è quella di usare batuffoli di ovatta. Molto verosimile l’effetto che si ottiene sugli alberi di natale o anche su ghirlande o rami di alberi usati come decorazioni natalizie. Non serve un’eccessiva manualità e il costo dell’operazione è limitato ad una confezione di cotone idrofilo o ovatta che dir si voglia e alla colla per appiccicare i batuffoli.
Altra idea è quella di realizzare fiocchi di neve con degli origami seguendo, però, dei particolari schemi che permettono di dare una specie di effetto 3d ai nostri fiocchi di neve. Costo dell’operazione: l’acquisto della carta. Se si usasse carta riciclata si abbatterebbero le spese e l’ambiente ringrazierebbe.
Possono anche essere ritagliate da contenitori di plastica dei detersivi che, una volta aperti a metà, forniscono due particolari fogli su cui disegnare la sagoma che va poi ritagliata con forbici particolarmente appuntite e facendo la massima attenzione soprattutto se si compiono tali operazioni con dei bambini intorno. Costo dell’operazione: zero.
Il pannolenci offre un’ottima alternativa: partendo sempre da sagome di cristalli che danno vita a fiocchi di neve, li si può realizzare in pannolenci più leggero da cucire doppio e da imbottire all’interno (ottimo l’effetto ottico che si ottiene) oppure con pannolenci più pesante da usare da solo sempre ritagliando da una sagoma preparata in precedenza. Il costo dell’operazione questa volta può arrivare a una decina di euro per via dell’acquisto del pannolenci e dell’imbottiture (che può essere anche cotone idrofilo o ritagli di stoffa).
Con il cartoncino bianco il risultato è più semplice ma comunque d’effetto, avendo l’accortezza, dopo aver disegnato con una matita la sagoma, di cancellare eventuali tratti di matita che restassero sulla figura dopo averla ritagliata. Suggerisco, per decorare una finestra, di fissare cinque o sei fiocchi di neve di diversa dimensione su un nastro argentato, di quelli che si usano per chiudere i pacchi regalo. I fiocchi di neve fanno fissati con un punto metallico, l’uno sotto all’altro e il nastro andrà fissato in altro, sulla finestra, in modo che i fiocchi di neve pendano verso il basso. Costo dell’operazione: un euro per il cartoncino e due o tre euro per il nastrino da compare in una cartoleria o in un negozio di articoli natalizi. Anche un fiocco rosso o oro possono andare bene ma suggerisco di evitare altri colori meno natalizi perché smorzerebbero l’effetto. Sulle sagome ricavate dal cartoncino si può anche pensare di applicare dei brillantini.
Altra idea potrebbe essere quella di realizzare dei fiocchi di neve con la pasta di sale: bisogna preparare la pasta di sale (sale, acqua, farina) e farla riposare per un’oretta dopo di che si ricavano fiocchi di neve – da intagliare con un coltellino seguendo una sagoma di cartone – per poi cuocere in forno. Possono essere poi decorati con vernice argentata a spray o comunque con color iche rendano la pasta di sale più lucida (è già bianca) o brillante a seconda dei propri gusti. Per casa mia ho usato una vernice glitter argentata.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>