Come fare del giornalismo smart con StoryMaker

Con internet un po’ tutti siamo diventati fornitori, oltre che fruitori, di contenuti informativi. Con l’avvento dei dispositivi mobili questa tendenza si è intensificata grazie alla presenza di connettività mobile e di ottime fotocamere.
Mancavano le app giuste per fare del vero giornalismo “smart”? Da oggi non più.

 

Istruzioni

  1. Scarichiamo ed installiamo l'app "StoryMaker" in grado di postare delle storie in modalità protetta grazia al supporto alla rete Tor.

  2. Al primo avvio clicchiamo su "Make a story" e diamo un titolo alla storia scegliendo, in seguito, a quale medium affidarci: immagini, video, suoni (o voce), testo.

  3. Come secondo passo, scegliamo uno storyboard libero o basato su un template e, in questo ambito, impostiamo una tipologia di storia: questioni politiche, sociali, economiche, descrizioni di eventi, aggiornamenti etc.

  4. A questo punto, descriviamo con foto e testo cosa stia succedendo in un dato evento, su chi avrà impatto e quali ne saranno le conseguenze.

  5. Ci siamo quasi: completiamo il profilo della storia includendo una descrizione e l'indicazione della location. Pubblichiamo, se vogliamo in modalità criptata o meno, la storia (richiesto un account) e decidiamo con che network condividerla.

  6. Da notare, infine, le diverse opzioni sul piano tecnico: oltre alla già citata connessione protetta (Tor), è possibile - tra le altre cose - comprimere i video e gli audio usati nella storia ed impostare la durata di transizione delle varie foto presenti.

index13

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>