Come fare decorazioni pasquali per la tavola

 Pasqua si avvicina e per le decorazioni, soprattutto quelle per la tavola, é possibile ricorrere al fai-da-te facendosi aiutare anche dai bambini.
Se vogliamo sbizzarrirci con le decorazioni colorate, molto amate dai più piccoli, sarebbe preferibile utilizzare come base una semplice tovaglia bianca, in lino o in cotone, per evitare che l’effetto complessivo risulti troppo pacchiano e poco gradevole allo sguardo.
Ormai un classico sono i segnaposto realizzati con uova di gallina decorate in vari modi. Dopo averle lavate accuratamente, procedere praticando due fori, uno sulla punta e l’altro sul fondo di ogni singolo uovo, in modo da svuotarle di tuorlo e albume che potranno essere eventualmente raccolti in una casseruola e usati per preparare dolci o altre pietanze pasquali.
Le uova così svuotate possono essere decorate con motivi floreali, astratti o con piccoli animaletti. Adatti a questo scopo sono gli acquerelli e i colori a tempera che possono essere utilizzati anche dai bimbi.

Ai piccini può essere affidato inoltre il compito di preparare delle ciotoline di cartapesta da riporre sulla tavola per contenere le fette di pane o ancora meglio degli squisiti ovetti di cioccolato. Come modello base è possibile utilizzare delle ciotole già presenti in casa oppure la parte inferiore di un palloncino pieno d’aria, in entrambi i casi si procede allo stesso modo. Per prima cosa bisogna preparare una soluzione di acqua mista a colla vinilica da cospargere in parte sulla sezione inferiore del palloncino o su quella esterna della ciotola (eventualmente protetta da uno strato di carta). Nella soluzione rimanente bisognerà bagnare dei fogli di carta di giornale e riporli accuratamente sullo strato di colla e acqua precedentemente cosparso. Le due fasi dovranno essere alternate fino a che si raggiungerà lo spessore di circa 1.5cm, poi la forma dovrà essere lasciata asciugare e una volta pronta staccata dal supporto e decorata con i colori a tempera o con uno strato di carta crespa colorata.

Se come bicchieri si adoperano dei calici, di estrema eleganza che non andrà certo a cozzare con la tovaglia bianca, é possibile decorarli in modo semplice e carino con dei nastrini di raso o di organza colorati da legare in un morbido fiocco alla base del calice a cui sarà annodato un fiore che potrà sia essere fresco (ad esempio una margherita) che finto, come ad esempio quelli adoperati per le bomboniere o per le acconciature dal parrucchiere, o ancora di quelli fatti con la carta crespa. Stesso trattamento può essere riservato alle bottiglie, specialmente se in vetro, allacciando però i nastrini alla base del collo. Le posate potranno essere sia semplici di colore argento che con il manico colorato, in tal caso dovremo premurarci di scegliere colori pastello o comunque non eccessivamente sgargianti. Gli stessi nastri di organza o di raso possono essere usati in un felice abbinamento anche per legare con un elegante fiocco le posate al tovagliolo (in caso di posate colorate il nastro dovrà essere rigorosamente bianco, in accordo con la tovaglia).

decorazioni

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>