Come fare decorazioni natalizie in pasta di sale

Con la pasta di sale è possibile creare decorazioni graziose e raffinate, modellando tutte le forme che la fantasia può suggerire.

Cosa occorre

-2 tazze di farina
-1 tazza d’acqua
-1 tazza di sale fino
-1 pennello
– formine
– tempere colorate
– porporina spray
– vernice trasparente atossica

Come fare

1 In una ciotola, mescolare con un cucchiaio di legno la farina, il sale e mezza tazza di acqua tiepida.
2 Lavorare molto bene il composto aggiungendo lentamente la rimanente mezza tazza d’acqua, cercando di ottenere un impasto abbastanza solido. E’ molto importante essere attenti a non esagerare con l’acqua, per non rischiare di rendere l’impasto appiccicoso.
3 Togliere la pasta dalla ciotola e continuare a lavorarla a mano su una tavola almeno per una decina di minuti.
4 A questo punto, formare una palla e lasciarla riposare almeno per mezz’ora, sistemandola in un contenitore chiuso ermeticamente (andrà benissimo un qualunque recipiente ben sigillato con un foglio di carta trasparente o stagnola).
5 Procedere quindi a preparare le decorazioni dando loro la forma preferita.
Si possono utilizzare, ad esempio gli stampini che vengono adoperati in cucina per cuocere i biscotti: saranno perfetti quelli a forma di stella, ma andranno benissimo anche tutti gli altri tipi di formine.
6 Ulteriori decorazioni si possono poi creare tagliando la pasta con un coltello: è possibile così ottenere piccole forme di alberelli di Natale, casette, fiori, frutta…basterà munirsi di un po’ di pazienza e di un pizzico di inventiva!
7 E’ molto importante ricordarsi di praticare nelle decorazioni un piccolo foro per poi inserirvi, una volta pronte, un nastrino per essere appese.

Come procedere alla cottura

Sistemare delicatamente le formine ottenute in una teglia e infornarle, cuocendole almeno per un’ora a 90/100 gradi al massimo, finché non saranno completamente asciugate e indurite.
Temperature più alte vanno evitate: la pasta di sale, in presenza di calore eccessivo, tende a screpolarsi e quindi a rompersi.
Quando le decorazioni escono dal forno, è necessario farle raffreddare perfettamente anche all’interno: occorrono almeno due ore.

Come colorarle

Appena sono pronte, quindi bene asciutte, si può iniziare a dipingerle con le tempere.
Ora è possibile sbizzarrirsi dando sfogo alla propria fantasia: si può scegliere di impiegare più colori per ogni formina, ma anche una sola tinta…può essere usata, ad esempio, soltanto la tempera bianca o solo quella rossa, aggiungendo, una volta asciugata, una spruzzata di porporina dorata…insomma, le combinazioni di colore possono essere diverse.
E’ bene stendere, quando il colore è ben asciutto, uno strato di vernice trasparente, che oltre ad offrire alle formine un gradevole effetto lucido, le rende più resistenti proteggendole da eventuali tracce di umidità, loro grande nemica.
Quando la vernice è completamente essiccata, si inseriscono i nastrini negli appositi fori.
Ora le simpatiche decorazioni sono pronte per essere appese all’albero o in altri punti della casa.

decorazioni

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>