Come fare un costume da mummia per la notte di Halloween

Halloween si avvicina. La notte pazza e per certi versi anarchica in cui i giovanissimi si mascherano e vanno di casa in casa a chiedere dolcetti e regali sta per arrivare anche quest’anno. Ovviamente, per poter chiedere il dolce premio o per poter effettuare lo scherzetto per i meno generosi, è necessario essere mascherati da creatura della notte. Tra i travestimenti più ingegnosi e divertenti troviamo senz’altro quello da mummia. Ottenere un costume da mummia direttamente con le proprie mani non è una cosa troppo complicata: basta avere buona volontà e un po’ di pazienza per creare in pochi minuti un divertente e fantasioso abito da antico faraone. La maniera sicuramente più indicata e divertente per fabbricarlo è quella di riciclare vecchie lenzuola che dovranno essere tagliate in lunghe strisce, della larghezza di circa cinque/dieci centimetri. Se si preferisce si può in alternativa strappare e non tagliare il lenzuolo, così da ottenere un effetto più “attempato” e pertanto realistico. Fatto questo con la dovuta pazienza, avremo la materia prima per mummificare il nostro giovane aspirante mostricciattolo. Essendo comunque Halloween un giorno usualmente abbastanza freddo, sarà bene vestire pesantemente il bimbo, e quindi fargli indossare una vecchia maglietta sui vestiti.

Questa vecchia maglietta sarà la base della nostra mummificazione, visto che è consigliabile partire da lì con la fasciatura, procedendo con una striscia di tessuto verso l’alto e due verso il basso (una per ogni gamba): ogni tanto è consigliabile fissare la striscia di tessuto agli indumenti sottostanti con qualche punto di cucitura, chiaramente sempre facendo attenzione a non pizzicare la pelle. Per ottenere una copertura omogenea e più realistica è preferibile ripetere l’operazione di fasciatura più volte, fino a che non si riesca a distinguere l’abbigliamento indossato sotto la mummificazione nemmeno durante la camminata.

Dopo questo, si può passare alla copertura del viso. Si ricordi che è estremamente importante lasciare ampie aperture per occhi, naso e bocca, in maniera da evitare qualsiasi problema imputabile ad una cattiva respirazione.
Se si vuole un effetto più realistico che renderà ancora più ammirato il nostro costume artigianale si può procedere al trucco del piccolo mostro con una semplice matita nera da occhi.

Con questa si possono annerire gli stessi occhi, e magari schiarire la bocca per rendere le labbra più cianotiche, così da convertire in più verosimile l’idea che il nostro personaggio si sia appena risvegliato da un sonno lungo venticinque secoli.
Le bende possono essere inoltre ingiallite con colori naturali, per evidenziare l’effetto che il tempo può avere avuto sui bendaggi.
Per completare l’opera, non resta che suggerire al piccolo una camminata lenta e zoppicante, con le braccia tese rigidamente in avanti e con qualche mugolio. Ecco pronta così, in poco tempo, la nostra mummia. Buon divertimento e buon Halloween a tutti!

mummia 1

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>